24 Febbraio 2020 Segnala una notizia
Pavan Free Bike: atleti protagonisti nella gara di Casatenovo

Pavan Free Bike: atleti protagonisti nella gara di Casatenovo

6 Settembre 2016

Tutti sapevano che la Marathon Bike della Brianza sarebbe stata una gara impegnativa, ma nonostante tutto in Pavan Free Bike la gara di casa ha sempre avuto un richiamo particolare.  In 22, carichi, motivati hanno preso il via nella storica gara brianzola, chi con l’obiettivo di tagliare il traguardo, chi per ottenere un bel risultato in quella che non è soltanto l’effettiva gara di casa, ma anche un appuntamento con la storia: proprio a Casatenovo nel 1999 con Paola Bonacina la squadra di Sovico si assicurò il terzo posto nella classifica femminile.

Squadra quasi al completo nell’attesa gara di casa, con Marco Villa e Stefano Moretti a recitare la parte del leone, anche se con finali diversi.   I due alfieri di Pavan Free Bike si sono trovati vicini nei primi chilometri e hanno fatto tutta gara insieme, fino ai meno 5 dall’arrivo quando si trovavano intorno alla 30ª posizione e Stefano ha forato, perdendo minuti importanti, ma soprattutto la seconda posizione della categoria Elite Sport che è sfuggita al 25enne di Paladina, che ha concluso la gara sul cerchio, per soli 26 secondi.

Ha perso invece il secondo posto del podio dei Master 2 quando mancavano solo tre chilometri al traguardo, Marco Villa, nel complesso contento di questa gara:  “Partenza velocissima e ho fatto tandem con Moretti, poi sulla salita del San Genesio sono rimasto attardato di qualche secondo.  Sono rientrato subito dopo la discesa e da li abbiamo fatto gruppo in tre.  Con un buon ritmo ci stavamo avvicinando all’arrivo, intorno alla 28ª posizione.  Ai meno 5 Stefano ha forato e sull’ultimo strappetto da dietro sono rientrati in quattro, con il colombiano Botero, quinto alle olimpiadi di Rio e con lui due della mia categoria.  Non ho avuto la possibilità di reagire e ho concluso quarto, non ho nessun rammarico, oggi ho dato veramente tutto”

Ugo Morganti è tornato sui sentieri dove per lui tutto era iniziato, cogliendo la 62ª posizione assoluta.  Dopo una carriera in mountain bike in cui il veterano di Sovico ha collezionato cinque partecipazione alla Marathon Bike della Brianza e il nuovo corso su strada, durato dieci anni, 11 anni dopo la sua prima marathon, Ugo ha fatto meglio del 71° posto del 2005, dando una grande dimostrazione di carattere, con un buonissimo risultato.   Al traguardo oltre la 200ª posizione anche Maurizio Brambilla (223) e Riccardo Capiaghi (243), mentre una foratura ha tolto di scena Monica Maltese che nelle ultime edizioni aveva colto risultati importanti tra le donne amatori.  La bikers erbese pochi giorni prima della Marathon Bike della Brianza nella prova Women 30-34 dei Campionati Mondiali UCI Masters, disputati a Vermiglio (TN), si era classificata al secondo posto, mettendosi al collo la medaglia d’argento in una giornata storica per la Federazione Ciclistica Italiana, in cui le nostre donne amatori hanno collezionato tre vittorie a cui si sono aggiunte anche tre medaglie d’argento e altrettante di bronzo.

Buoni risultati anche sul percorso corto della Marathon Bike della Brianza per i bikers bianco-rossi, con Mirko Gritti e l’azzurro della squadra nazionale di Mountain Bike Orienteering  Giaime Origgi, secondo e terzo, Cristian Boffelli, sesto e Michele Bonacina undicesimo.  A onorare il nome di Pavan Free Bike anche sui meno impegnativi 47 Km della manifestazione lecchese Massimo Sotti, Giuseppe Magni, Emanuele Fossati, Paola Bonacina, Carlo Colciago, Werner Stefano Villa e Gianluca Battipaglia.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Coronavirus, controlli nella famiglia del 78enne di Sesto. I nipoti vivono a Lissone

Tutti i familiari del paziente sono dunque sottoposti alla procedure per verificare la loro condizioni di salute.

Monza, ospedale San Gerardo: ecco le disposizioni per l’emergenza Coronavirus

Il San Gerardo di Monza fa fronte all'emergenza Coronavirus. Data l'evoluzione di queste ore il nosocomio cittadino ha disposto con decorrenza immediata alcuni importanti provvedimenti. 

Coronavirus: chiuse le scuole e i luoghi di aggregazione in tutta Lombardia

Regione predispone ordinanza con disposizioni valide per tutto il territorio lombardo

Coronavirus: positivo un paziente di Crema, ricoverato al San Gerardo

L'uomo giunge da Crema dove era stato ricoverato per crisi respiratoria e dove test era negativo.

Coronavirus: ecco tutte le misure attivate a Monza

Allevi:“Niente panico ma attenzione massima”. Chiusi al pubblico anche i musei, gli spazi espositivi, la Villa Reale, le biblioteche cittadine, cinema, teatri e gli altri luoghi della cultura.