12 Maggio 2021 Segnala una notizia
Monza GP, Confartigianato tra motori, premi e kermesse

Monza GP, Confartigianato tra motori, premi e kermesse

2 Settembre 2016

cocktail-mb (Copia)Ha più anni di Lewis Hamilton e Sebastian Vettel, i due piloti in attività più vincenti. Per non parlare di Max Verstappen, che, con i suoi 18 anni, metaforicamente potrebbe quasi essere suo figlio. Parliamo di Confartigianato Motori e della sua ormai tradizionale manifestazione “Dalle corse alla strada”, giunta ormai alla 34° edizione. La kermesse, ieri sera 1 settembre, ha avuto l’onore e l’onere di aprire gli eventi in Piazza Trento e Trieste, fulcro di Monza GP, il programma di iniziative che stanno animando il centro della città nei tre giorni del Gran Premio d’Italia di Formula 1. Il “Cocktail Party Grand Prix” ha visto gli interventi delle istituzioni e dei maggiori rappresentanti locali e nazionali di Confartigianato. Ma anche la presenza di numerosi ospiti del mondo imprenditoriale e dei motori.

Nel corso della serata non è mancato, come da tradizione, il Premio Confartigianato Motori, riconoscimento riservato a chi, nel corso della Stagione F1, ha contribuito a realizzare i massimi traguardi tecnologici e di performance in campo motoristico. L’elenco dei prescelti dalla Giuria di Confartigianato Motori è andato a pescare nomi prestigiosi. Lewis Hamilton, miglior pilota della Stagione – team Mercedes, Max Verstappen, miglior pilota emergente – team Red Bull, James Key, miglior ingegnere – team Toro Rosso, Bradley Lord, miglior PR – team Mercedes, Meccanici Red Bull, miglior squadra meccanici, Roberto Chinchero, miglior giornalista sportivo – Sky Tv, Keith Sutton, miglior giulia-storica-mb (Copia)fotografo sportivo – Sutton Images, Motorsport.com, miglior sito sportivo dedicato alla F1. La consegna dei trofei, realizzati da Zepter, avverrà questa sera all’interno della Area Hospitality Confartigianato Motori in Autodromo. Ci sarà anche Jean Alesi, ex pilota F1 e della Ferrari. Sono stati previsti anche riconoscimenti speciali a Felipe Massa, Premio alla carriera, Marco Cajani, pilota e Presidente Scuderia del Portello, Simone Baldelli, vicePresidente della Camera dei Deputati, Giampiero Sacchi, Amministratore unico IodaRacing Project, e all’Alfa Romeo, presente sotto il palco della manifestazione con versioni antiche e moderne della Giulia e rappresentata da Fabrizio Curci, responsabile del marchio per l’area (Europa, Medio Oriente ed Africa).

Il “Cocktail Party Grand Prix” ha dato spazio anche al trofeo “Tecnologia e Ambiente”, realizzato in collaborazione con il Parco Regionale Valle del Lambro. Tra i premiati per le eccellenze della sostenibilità ambientale in grado di non penalizzare i risultati di gara Gianluca Falleti, amministratore Nanoprom, Massimo Liverani, pilota Montecarlo Racing, Campione del Mondo Energie Alternative, la Tesla Motors e la Pf Sistemas, rappresentata dal suo Amministratore unico, Leonardo Nortes Cano, che, per i sistemi di sicurezza, ha lanciato un nuovo prodotto per gli automobilisti delle every-day car. In una kermesse ormai così consolidata, c’è stata una grande novità. “Meet the fun”, l’evento aperto al pubblico, che, tra gli altri, ha visto sfilare sul palco e rispondere alle domande dei presentatori, i giornalisti sportivi Paolo Ciccarone e Claudia Peroni, il pilota Nico Hülkenberg del Team Force India F1, Alex De Angelis e Lorenzo Savadori, che corrono in Superbike per la Iodaracing.

merletti-mb (Copia)La serata non ha vissuto solo di premi, ospiti d’eccezione, lustrini e paillettes. C’è stato anche l’attenzione ai terremotati del Centro Italia con il lancio di iniziative di beneficienza. E, soprattutto, si è parlato anche di progetti concreti per il futuro del mondo dei motori. Come Confartigianato Motori Sistema, la piattaforma che l’associazione di categoria, insieme ai suoi partner, dedica al mondo degli autoriparatori. A cui è dedicato anche Officine punto zero, una proposta di Confartigianato Motori che permetterà di gestire le esigenze molteplici di auto evolute e connesse. Dalla riparazione alla manutenzione fino al car sharing. Il messaggio che è partito ieri sera dall’evento in Piazza Trento e Trieste sembra essere molto chiaro. “Il futuro del nostro paese sta nell’abilità, nella qualità e nel valore delle persone, non nella quantità – afferma Giorgio Merletti, Presidente di Confartigianato Imprese – per far le cose bene, bisogna prima pensarle. Ed è quello – continua – che fanno i nostri autoriparatori, vero motore di questa manifestazione”. Pensiero condiviso anche da Giovanni Barzaghi, Presidente di APA Confartigianato Milano Monza Brianza, che sottolinea l’importanza delle iniziative per aumentare la sicurezza nel mondo dell’automobile, dei trasporti e del consumo, con un occhio all’inquinamento.

 

 

Tra i presenti alla serata anche il sindaco di Monza, Roberto Scanagatti. Che, oltre a fare gli onori di casa, si è mostrato soddisfatto del connubio tra il mondo imprenditoriale di Confartigianato Motori e il capoluogo brianzolo.

 

 

La kermesse non poteva dimenticare un accenno al rinnovo del contratto per il Gp di Formula 1 all’autodromo di Monza. Ci ha pensato Fabrizio Sala, vice Presidente di Regione Lombardia, l’ente che ha avuto un ruolo decisivo, insieme all’Automobil Club d’Italia, nel buon esito della trattativa con Bernie Ecclestone.

 

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Filippo Panza
Sono nato nel 1980, anno di grandi eventi sportivi (Olimpiadi di Mosca, Europei di calcio), attentati terroristici (strage di Bologna), terremoti (Irpinia) e misteri ancora irrisolti (Ustica). Ma anche di libri (Il nome della Rosa) e film (Shining), che hanno fatto epoca. Con tanta carne a cuocere, forse era scritto nel mio destino che la curiosità sarebbe stato il motore della mia vita. E così da Benevento, la città che mi ha dato i natali, la passione per la conoscenza e la verità, declinate nel giornalismo, mi ha portato in giro per l’Italia. Da Salerno a Roma, da Napoli a Bologna, fino a Monza. Nel capoluogo della Brianza penso di aver trovato il luogo dove mettere la mia base (più o meno) definitiva e soddisfare la mia sete di scrittura, lettura, sport e tempo libero. Almeno fino a quando il richiamo di qualche Sirena, forse, non mi farà approdare ad altri lidi.


Articoli più letti di oggi