16 Maggio 2021 Segnala una notizia
Il padre difende il figlio, ma lui è uno dei sei della movida chiassosa

Il padre difende il figlio, ma lui è uno dei sei della movida chiassosa

19 Settembre 2016

Fare i genitori, si sa, è il più difficile dei mestieri. In generale, però, più delle parole, è l’esempio il miglior modo per educare i figli. Chissà, allora, cosa avrà imparato il giovane che, fermato dai Carabinieri di Senago per disturbo della quiete pubblica e possesso di marijuana, ha visto suo padre opporsi all’identificazione. Ed essere deferito dai militari per questo reato. E’ successo a Senago, dove la movida notturna aveva oltrepassato i limiti della sopportazione e della tolleranza. Almeno secondo alcuni residenti di piazza XXV Aprile.

Infastiditi dal fracasso e dai ripetuti schiamazzi di un gruppo di ragazzi, hanno chiamato le forze dell’ordine. Sul posto sono arrivati i Carabinieri che hanno controllato sei minorenni. Per scoprire, nel corso dell’identificazione, che erano anche in possesso di una piccola quantità di marijuana. Un grammo e mezzo. Sufficiente, comunque, per allertare i rispettivi genitori, a cui affidarli per una scontata ramanzina. O quasi. Visto che uno dei sei ragazzi non solo non ha dovuto subire rimproveri, ma ha trovato nel padre un fiero difensore. Talmente fiero da rifiutarsi di fornire ai Carabinieri i dati per l’identificazione. Attimi di tensione e discussioni. Non c’è stato verso di far ragionare l’indisciplinato genitore. I militari, a quel punto, non hanno potuto far altro che procedere nei suoi confronti. Per lui è arrivato il deferimento. Per suo figlio, insieme ai cinque amici del suo gruppo, la segnalazione alla Prefettura di Milano quale assuntore di stupefacenti. Per i residenti di piazza XXV Aprile a Senago una ritrovata tranquillità notturna. Almeno si spera.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Filippo Panza
Sono nato nel 1980, anno di grandi eventi sportivi (Olimpiadi di Mosca, Europei di calcio), attentati terroristici (strage di Bologna), terremoti (Irpinia) e misteri ancora irrisolti (Ustica). Ma anche di libri (Il nome della Rosa) e film (Shining), che hanno fatto epoca. Con tanta carne a cuocere, forse era scritto nel mio destino che la curiosità sarebbe stato il motore della mia vita. E così da Benevento, la città che mi ha dato i natali, la passione per la conoscenza e la verità, declinate nel giornalismo, mi ha portato in giro per l’Italia. Da Salerno a Roma, da Napoli a Bologna, fino a Monza. Nel capoluogo della Brianza penso di aver trovato il luogo dove mettere la mia base (più o meno) definitiva e soddisfare la mia sete di scrittura, lettura, sport e tempo libero. Almeno fino a quando il richiamo di qualche Sirena, forse, non mi farà approdare ad altri lidi.


Articoli più letti di oggi