18 Settembre 2020 Segnala una notizia
Desio, nasce la prima "culla"... del calcio in Italia

Desio, nasce la prima “culla”… del calcio in Italia

22 Settembre 2016

Una scuola calcio? Chiamiamola, meglio, un “asilo del calcio”. Il primo in Italia. Che porta il pallone sempre più…verso la culla! Si chiama Tiki Taka Baby Soccer School ed è l’ultima iniziativa firmata Brianzatornei, in collaborazione con l’Aurora Desio.

Una realtà che vuole coinvolgere, e abbracciare, bambini e bambine addirittura dai 2 anni di età. Con un percorso studiato ad hoc per far crescere i baby “atleti” sotto il profilo fisico, ma soprattutto relazionale e psicologico.

“Non è un azzardo, non è una follia come può sembrare – dicono Alessandro Crisafulli e Mario Trezzi, ideatori del progetto -. E’ un esperimento che ha basi molto solide. Importiamo una best practice molto diffusa in alcuni Paesi come Inghilterra, Australia e Usa, cercando di innovarla e migliorarla ulteriormente. Partiamo anche dalla base d’esperienza del nostro Tiki Taka Camp che quest’anno ha avuto un successo strepitoso con oltre 200 bambini da tutta la Brianza”.

Come? Abbinando l’insegnamento dei primi rudimenti del calcio, con una serie di scoperte sensoriali e primordiali nozioni di educazione alimentare, ambientale e linguistica. Il tutto, attraverso lo “storytelling”, il racconto di una fiaba, dove il pallone, e i bambini, sono sempre protagonisti attivi, creativi.

A ideare le attività due giovani laureati in Scienze Motorie e formatori dell’Aurora Desio, Luca Valerio ed Edoardo Darone. Il progetto partirà a ottobre e si svolgerà presso la palestra della scuola media “Rodari” di piazza Nenni. Si partirà con un Open Day di prova sabato 8 ottobre alle ore 10. Poi, via ai percorsi di 2 mesi: 8 giocoallenamenti, sempre al sabato mattina, con tanto di festa finale.

E con i genitori a loro volta protagonisti: saranno sempre a bordo campo e, spesso, chiamati in campo a interagire nei giochi, per rafforzare la confidenza e l’autostima dei bambini. Non solo: troveranno occasioni e spazi di socializzazione e confronto, nonché servizi dedicati (es. consulenze, banca del tempo). Il tutto sarà monitorato da una neuropsicomotricista, la dott.ssa Daniela Bruni dello studio PerCorrere di Desio.

“Inizieremo in via sperimentale con bambini e bambine del 2012 e 2013 – spiegano i promotori – poi più avanti partiremo già dai due anni d’età”.

Il progetto nasce anche dopo alcuni studi promossi da importanti università italiane come quelle di Verona e Mantova, che hanno certificato i benefici straordinari per bambini così piccoli di fare le prime esperienze sportive.

I benefici dell’attività fisica già da questa età sono molteplici: promuovono la salute, la crescita e lo sviluppo dei bambini; costruiscono ossa e muscoli più forti, migliorano il carattere e le “life skills”, sviluppano competenze motorie, migliorano la coordinazione e la forza.

“Da non sottovalutare come si andrà fin da piccolissimi a prevenire due piaghe dilaganti e gravissime – spiegano gli organizzatori -, l’obesità e la dipendenza digitale, le cui soglie di età si abbassano sempre più”.

Sull’obesità, ad esempio, una indagine svolta dal Ministero della Salute nel 2012 ha evidenziato come il 32,3% dei bambini italiani sia in stato di obesità o sovrappeso, con grossi rischi per la salute. Correndo dietro un pallone, questi rischi, si abbattono. E si manda “in gol” il benessere del bambino.

Per informazioni e iscrizioni auroradesiosettoregiovanile@gmail.com (3397379254).

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Arcore: tre giorni di festa in Villa Borromeo d’Adda

Moltissime le attività e le iniziative in programma da sabato 19 a lunedì 21 settembre, il tutto in massima sicurezza e nel rispetto delle norme vigenti.

“Ciàpa sü e porta a cà”: il primo gioco in scatola sulla Brianza. L’idea di due giovani concorezzesi

L'uscita del gioco è prevista per fine ottobre.

Monza, il Comune vende l’ex Fiera. Ricavi per oltre 5 mln di euro

Un ricorso al Consiglio di Stato rischiava di far saltare l’affare che vede al centro l’area ex Fiera di Monza.

Monza capitale del buon vino: al via Monza Wine Experience

Fino a domenica protagonista in città la manifestazione che ha come protagonista il vino.

Una dottoressa degli Istituti Clinici Zucchi di Monza tra i volti della campagna di Manila Grace

Parte delle vendite di ogni capo della collezione verrà devoluta alla Gruppo San Donato Foundation, a supporto dei suoi progetti di ricerca e delle iniziative di prevenzione per il cuore delle donne.