22 Agosto 2019 Segnala una notizia
Cesano Maderno allarme per odore di gas: intervengo i tecnici

Cesano Maderno allarme per odore di gas: intervengo i tecnici

30 Agosto 2016

Un forte odore di gas avvertito a partire da questa mattina 30 agosto, in tutto il territorio di Cesano Maderno, ha fatto scattare l’allarme. Il servizio di pronto intervento di RetiPiù in poche ore ha ricevuto oltre 300 segnalazioni da parte dei cittadini. Il tam tam è scattato anche sui social network con post di odori nauseabondi in diverse zone della città: Sacra Famiglia, via Roma, Via Friuli e molte altre.

Subito sono partite le indagini da parte di trenta tecnici di RetiPiù che hanno reso noto: “Che il problema era imputabile ad una anomala concentrazione della sostanza utilizzata per odorizzare il gas metano – si legge nella nota stampa della società che concessionaria del pubblico servizio di distribuzione – Il gas metano è infatti inodore e per essere distribuito nelle reti cittadine deve essere “odorizzato” utilizzando un additivo chiamato per l’appunto “odorizzante”, che conferisce al gas il caratteristico odore e consente di avvertirne nell’aria la presenza prima che si creino condizioni di pericolo. L’odorizzante utilizzato da RetiPiù è innocuo per la salute e per l’ambiente”.

L’azienda fa sapere che già nel tardo pomeriggio la situazione è tornata lentamente alla normalità con una progressiva diminuzione delle segnalazioni. Preziosa è stata anche la collaborazione dei Vigili del Fuoco, presenti in alcune situazioni di particolare preoccupazione, e dell’amministrazione comunale, che sono stati di supporto dell’intervento dei tecnici.

Tuttavia RetiPiù precisa che: “E’ importante che tutti i cittadini in presenza di odore di gas non sottovalutino il problema e attivino immediatamente le seguenti procedure di sicurezza al fine di evitare possibili situazione di pericolo connesse alla presenza di perdita dell’impianto: non accedere luci, non fumare o utilizzare fiamme, aprire le finestre e areare i locali, chiudere il rubinetto posto sopra il contatore gas e contattare il servizio pronto intervento di RetiPiù al numero verde 800 552277. I tecnici di RetiPiù, una volta ricevuta la chiamata, interverranno nel più breve tempo possibile per verificare le reali situazioni di sicurezza degli impianti”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate il 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi

Ospedale San Gerardo, dopo i monitor arrivano i totem per il self check in ambulatorio

Da qualche giorno sui quattro piani della Palazzina Accoglienza dell’ospedale San Gerardo, sono attivi nuovi totem per agevolare l’accesso del cittadino agli ambulatori e per gestirne la chiamata.

Monza, movida di via Bergamo: parte la denuncia del ‘comitato Monza civile’

I rappresentanti del sodalizio hanno segnalato ai carabinieri l'episodio di un concerto improvvisato con bongo e chitarre.

Monza, via Calatafimi: è allerta per lo spaccio di droga ai giardini pubblici

Un residente della zona ci ha segnalato il preoccupante via vai, soprattutto serale, di piccoli criminali e clienti. L'assessore Arena assicura controlli e si lamenta della legislazione nazionale.

Temporali su Monza: strade allagate e sottopasso con mezzo metro di acqua

A seguito del forte acquazzone verificatosi questa mattina, gli agenti della Polizia Locale hanno proceduto alla chiusura temporanea del sottopasso che conduce alla SS 36.

Monza, lodo Cascinazza: il comune paga una parcella legale da oltre un milione di euro

Dopo un tira e molla con l'avvocato Romano la giunta Allevi ha deciso di saldare il conto.