Politica

Vimercate primo Consiglio di Sartini. Polemica sul presidente #video

Giuramento per il neosindaco di Vimercate davanti a un'aula consigliare piena. I grillini scelgono come presidente del consiglio comunale un loro eletto. Mascia polemica.

vimercate-giuramento sartini

Giuramento per il neosindaco di Vimercate davanti a un’aula consigliare piena. I grillini scelgono come presidente del consiglio comunale un loro eletto. Mascia apre la polemica.

Esordio in consiglio comunale per la nuova giunta del Movimento Cinque Stelle insieme ai consiglieri di maggioranza e opposizione. Come primo presidente del consiglio comunale è stato scelto Davide Nicolussi del Pd, il più votato della lista più votata. Una funzione che ha svolto soltanto per mezz’ora, fino a quando è stata fatta la scelta ufficiale per il nuovo presidente: i Cinque Stelle hanno votato compatti per il giovane Giovanni del Buono.

Una decisione che sembra aver spiazzato l’opposizione che si è ritirata per cinque minuti per decidere un nome condiviso: l’opposizione ha votato quindi compatta Nicolussi, ma alla seconda votazione è stato confermato il giovane Del Buono.

Alcune critiche da parte di Mariasole Mascia: “In questi anni di opposizione avete sempre affermato che il ruolo di garante di presidente del consiglio debba spettare all’opposizione e ora che tocca a voi scegliere, selezionate una persona del vostro partito – afferma Mascia -, faccio i miei auguri a Del Buono ma non capisco questo cambio di rotta.”

vimercate-nuovo-consiglio-2

Durante la serata è stata anche eletta la commissione elettorale comunale e i membri che andranno a comporre i rappresentanti di Vimercate all’interno dell’Unione dei comuni dei tre parchi. Presente al consiglio comunale anche l’ex segretario comunale di Casatenovo, Sandro De Martino, che nei mesi scorsi ha preso il posto di Ciro Maddaluno.

Alessandro Cagliani e Mariasole Mascia, oltre ad augurare buon lavoro al sindaco e agli assessori, hanno anche avvertito Sartini e la sua giunta parlando di una “opposizione vigile e che controllerà ogni passaggio del nuovo mandato”. Mascia ha anche parlato del cambiamento auspicato in campagna elettorale da Sartini: “Per cinque anni e in campagna elettorale avete parlato di cambiamento e nuovo aria e ora apprendo dai giornali che nei primi sei mesi di mandato cercherete di fare l’ordinario – afferma Mascia – forse vi siete accorti che non c’è proprio tutto quel marcio che vedevate in comune e vi siete accorti che al suo interno lavorano uomini e donne che cercano di rendere questa città migliore.”

commenta