01 Marzo 2021 Segnala una notizia
Vimercate, Mascia contro Amatetti: "Impari a rispettare le donne"

Vimercate, Mascia contro Amatetti: “Impari a rispettare le donne”

25 Luglio 2016
Un post contro il ministro Boschi sulla pagina facebook del consigliere vimercatese dei Cinque Stelle, Carlo Amatetti, fa indignare il consigliere del PD, Mariasole Mascia. E anche il giornalista Giulio Cavalli.
“Manca solo “votate si e ve la do”. E’ questo breve messaggio legato ad alcune dichiarazioni del ministro Boschi ad aver fatto scattare l’indignazione del consigliere di minoranza Mascia, che ha ripreso il post e ha commentato sulla sua pagina facebook:
E dopo la gaffe di Di Maio sulla “lobby dei malati di cancro”, anche a Vimercate un orribile scivolone istituzionale di un amatetti-boschi-tweetConsigliere comunale a 5 stelle, per di più con delega alla cultura e alle pari opportunità – afferma Mascia – Mi aspetto quanto prima una netta presa di distanze da parte del Sindaco Sartini e, magari, tra i tanti corsi di comunicazione per i neo eletti, anche una bella scuola sul rispetto delle persone, delle donne e delle Istituzioni.”
E Mariasole raggiunta telefonicamente ha voluto ribadire quello che ritiene un fatto grave:
“Il consigliere Amatetti si deve ricordare che ora siede in consiglio comunale e che il rispetto verso le istituzioni e le donne non deve mai mancare – afferma Mascia – mi aspetto al più presto una presa di posizione del sindaco nei confronti di una uscita che considero estremamente sessista.”
Amatetti crede invece che si sia totalmente fraiteso il suo post:
“Io sono un editore specializzato in comicità e satira e la “battuta” è – sulla mia pagina personale di Facebook – il mio modo di esprimermi – afferma Amatetti – Non cercateci, perciò, riflessioni politically correct. È solo una perdita di tempo. Potete trovarmi più o meno divertente, ma se cercate significati “altri” è solo per fare degli attacchi politici francamente avvilenti… fornendo l’ennesimo motivo ai cittadini per disaffezionarsi agli esponenti politici che perdono tempo in tali sciocchezze. De Sica giustamente diceva che l’indignazione morale è per il 2% morale, per il 48% indignazione, e per il 50% invidia. L’invidia, nella formula, è l’elemento liberamente adattabile alle circostanze. Immaginiamo assieme quale mai possa essere il sostituto più adatto in questo”.
A commentare il post di Amatetti, anche il famoso scrittore e giornalista, Giulio Cavalli, che ha voluto lasciare a facebook la sua opinione su quanto scritto:
giulio-cavalli-boschi-amate

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi