10 Agosto 2020 Segnala una notizia
Trofeo della Pace: cento giovani di diverse nazionalità uniti dallo sport

Trofeo della Pace: cento giovani di diverse nazionalità uniti dallo sport

4 Luglio 2016

Domenica scorsa, 26 giugno, circa un centinaio di giovani di tantissime nazionalità si sono ritrovati allo stadio Sada di Monza per l’ultima giornata del Trofeo della Pace e per il triangolare Freedom Cup, tornei interetnici di calcio a 7.  Due manifestazioni in una quindi, per dare la possibilità di praticare lo sport preferito al maggior numero possibile di ragazzi, in maggioranza giovani profughi e richiedenti asilo, ospitati da varie comunità e associazioni del territorio brianzolo. Davvero numeroso il pubblico presente che ha potuto assistere, sostenendo le squadre con meritati applausi, a partite molto belle, giocate con tecnica e agonismo notevoli, sempre nel totale rispetto dell’avversario in campo, con tanti spunti e momenti che ne hanno fatto un’occasione di vera interazione, facendo parlare il linguaggio universale dello sport. 

Dalle parole di Carlo Chierico, Presidente della UPF Universal Peace Federation di Monza, che ha promosso la manifestazione: “il Trofeo della Pace è arrivato quest’anno all’undicesima edizione, ed il suo crescente successo dimostra che è possibile coniugare il gioco del calcio con valori quali l’amicizia e l’integrazione tra persone di nazionalità e culture diverse ma residenti su uno stesso territorio”. Hanno collaborato al torneo interetnico il Comitato brianzolo della UISP e il Comune di Monza, con il supporto della Società Sportiva Juvenilia Fiammamonza e con l’adesione di molti altri Comuni e della Provincia Monza Brianza.

“ere tante persone, di tutte le età, oggi pomeriggio sulle tribune del Sada ad incoraggiare con grande partecipazione e tifo positivo tutte le squadre, che peraltro hanno giocato un bel calcio – dice Silvano Appiani, Consigliere Delegato allo Sport del Comune, presente alla giornata conclusiva insieme alla collega Laura Morasso della Casa delle Culture – ci riempie di soddisfazione, perché va verso il rafforzamento della coesione sociale nella nostra città di Monza”.

Per quanto riguarda le partite, la Freedom Cup è stata vinta con pieno merito dalla squadra All Stars Refugees, formata da profughi e richiedenti asilo ospitati allo Spallanzani di Monza, che si è imposta sia sulla Squadra dei Colori, formata da giovani italiani dei quartieri Cederna e Regina Pacis di Monza, che sull’altra formazione Spallanzani United. La UPF Sport for Peace, formata da giovani italiani di varie zone del territorio, invece ha vinto il Trofeo della Pace 2016, davanti alla CMR 50, i ragazzi di tante nazionalità guidati dall’allenatore Antonio D’Ovidio e seguiti con tanta dedizione dalle suore del Centro Mamma Rita, una vera istituzione benefica a Monza. Al terzo posto si sono classificati i giovani del Real Monza 2016, squadra mista composta da ragazzi africani e sudamericani che frequentano il CPIA, il Centro Provinciale Istruzione Adulti di Monza. A seguire in classifica la formazione del Mutar, composta da giovani profughi ospitati dall’Associazione Mutar a Brugherio e Desio, ed infine l’altra squadra del CPIA Monza.

 Al termine delle partite, la cerimonia di premiazione – con coppe alle squadre, medaglie e gadget a tutti i giocatori – ha chiuso, nella gioia e commozione generale, una stupenda giornata di calcio, conoscenza reciproca, amicizia ed ideali condivisi, nel pieno spirito dei valori fondanti del Trofeo della Pace, ispirati dai fondatori della UPF International, il leader religioso Rev. Sun Myung Moon e sua moglie dott.ssa Hak Ja Han, che sta portando avanti gli obiettivi del marito, asceso al Cielo nel 2012 all’età di 92 anni, dopo aver dedicato l’intera vita per la pace nel mondo.

Il successo di questa edizione si è completato con il grande risalto sui mass media, non solo locali: molti gli articoli usciti su quotidiani e settimanali in edicola come Avvenire, il Cittadino, il Giorno e il Giornale di Monza, ed altrettanti articoli sui giornali online come MBnews, il dialogo di Monza, il Cittadino MB, il Giornale dello sport, Brianza sport, Lombardia news, Nuova brianza, Welfare Cremona Network. 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Lutto nel calcio brianzolo: Pol. Di Nova piange il suo allenatore Gianluca De Martino

Fatale un malore per il neo coach brianzolo. Oltre nel mondo dello sport, De Martino era noto e stimato anche nel campo della ristorazione: era infatti titolare di un ristorante a Carate Brianza. 

Covid, nessun decesso in Lombardia. Due nuovi contagi i Brianza

Nessun decesso, aumentano ‘Guariti e dimessi’ (+72), calano i ricoveri (stabili quelli in terapia intensiva e diminuiscono di 5 quelli in terapia non intensiva).

Intervista al sindaco di Monza, Dario Allevi: “Credo nei monzesi e nella loro grande forza di volontà”

In prima linea durante l'emergenza Covid, il sindaco di Monza Dario Allevi ha raccontato alla nostra redazione le fasi più delicate vissute durante la pandemia.

Brugherio, infortunio sul lavoro: 45enne perde la falange di una mano

Un 45enne, per un infortunio sul lavoro, ha subito l'amputazione della 3° falange dell'indice della mano destra.

Lissone, pacco dono per i nuovi nati: le famiglie ritirano il kit in farmarcia

I kit Pacco dono, già disponibili nelle 4 LloydsFarmacie di Lissone, potranno essere ritirati dalle famiglie previa presentazione della lettera ricevuta da parte del Comune.