03 Marzo 2021 Segnala una notizia
Tredici "scafisti di terra" arrestati: la mente un egiziano di Monza

Tredici “scafisti di terra” arrestati: la mente un egiziano di Monza

20 Luglio 2016

Tredici persone sono state arrestate in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere, richieste dal Sostituto Procuratore della DDA di Milano Cerretti ed emesse dal GIP del Tribunale di Milano, nei confronti di soggetti stranieri tutti accusati di associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento dell’immigrazione clandestina, mediante trasporto di cittadini stranieri clandestini attraverso il territorio nazionale verso paesi del Nord Europa.

trasporto profughi 1

Le misure sono state eseguite nelle province di Monza e Milano, Brescia e Venezia. Dei tredici destinatari di misura cautelare in carcere solo tre sono risultati irreperibili sul territorio nazionale, e le ricerche della Polizia di Stato non si fermano. Sequestrati anche due veicoli che venivano utilizzati per compiere i viaggi.

L’operazione di Polizia denominata “Transitus” condotta dagli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Monza, ha permesso di ricostruire l’attività di una organizzazione criminale di struttura piramidale, i cui componenti (6 egiziani, 3 albanesi, 2 rumeni, 1 siriano ed 1 brasiliana, tutti regolari sul territorio nazionale e di età compresa tra i 26 e di 45 anni) svolgevano l’attività di veri e propri scafisti di terra.

trasporto profughi 2

L’indagine, iniziata nel 2014, inizialmente incardinata presso la Procura della Repubblica di Monza e poi trasmessa, per competenza, alla DDA di Milano, ha preso il via dalle dichiarazioni rese ai poliziotti del Commissariato di Monza, da un cittadino egiziano avvicinato dal gruppo criminale – che aveva tentato di assoldarlo quale autista per i trasporti all’estero dei clandestini – il quale si è rifiutato di collaborare con il gruppo criminale e si è rivolto alla Polizia.

Il capo dell’organizzazione, un cittadino egiziano del ‘79 che, per il tramite di un complice in Sicilia, era in contatto direttamente con gli scafisti in partenza dalle coste africane, una volta avvertito da questi che i profughi erano in partenza per l’Italia, attivava immediatamente il gruppo. Inviava i “procacciatori” alla Stazione Centrale di Milano, dove all’epoca era allestito un punto di accoglienza per i profughi nei mezzanini della stazione, con il compito di contrattare con loro il trasporto verso il nord Europa.

trasporto profughi 4
I cittadini dell’est Europa svolgevano poi le mansioni di autisti. L’attività di indagine dei poliziotti monzesi ha permesso di raccogliere fonti di prova in ordine a ben 20 viaggi effettuati in un solo mese, per un totale di circa 100 clandestini trasportati in nord Europa e circa 70 mila Euro di indebito profitto per il sodalizio criminale.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi