27 Febbraio 2021 Segnala una notizia
Strage del Tir a Nizza: nonna e nipote di Monza salvi per miracolo

Strage del Tir a Nizza: nonna e nipote di Monza salvi per miracolo

15 Luglio 2016

​I capricci di un ragazzino, italo francese e residente a Monza, hanno salvato la sua vita e quella della nonna. Ieri sera avrebbero dovuto essere sulla promenade di Nizza, ma il giovincello non ha voluto saperne si uscire.

“Grazie al cielo, meno male che non ci ha dato retta”, sono le parole della madre Nathalie, rimasta a Monza insieme al marito Marco. La loro testimonianza è riportata dal sito Riviera 24, che racconta i tragici attimi della strage terroristica di ieri sera a Nizza. Oltre ottanta morti e cento feriti spazzati via dalla furia criminale di due attentatori che, saliti a bordo di un enorme tir, hanno esploso colpi di mitra sulla folla sulla promenade Des Anglais di Nizza, per poi investire le persone come fossero birilli. Infine, morto il guidatore ucciso dalla Polizia, il secondo attentatore avrebbe preso in ostaggio altre persone in un ristorante.

Ieri sera, per assistere allo spettacolo pirotecnico del 14 luglio, festa nazionale in Francia, c’erano migliaia di persone sulla passeggiata di Nizza. Tra loro avrebbe dovuto esserci anche Matteo, che vive a Monza ma era in vacanza dalla nonna, a Nizza. Sua madre Nathalie, rimasta a casa, avrebbe fatto di tutto  per convincere il figlio ad accompagnare la nonna a vedere i fuochi, ma il ragazzo è stato irremovibile.
Probabilmente sarebbero morti entrambi come decine di persone (ancora in corso il censimento del numero e delle nazionalità), che erano uscite in strada a festeggiare.
Secondo la Prefettura delle Alpi marittime si è trattato di un attentato: le autorità chiedono alla popolazione di rimanere a casa.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi