07 Marzo 2021 Segnala una notizia
Sicurezza scuole, il Comune di Monza riaccende gli impianti anti intrusione

Sicurezza scuole, il Comune di Monza riaccende gli impianti anti intrusione

11 Luglio 2016

Riattivati gli impianti anti intrusione delle scuole di Monza. Dopo le polemiche che hanno punteggiato tutto l’anno scolastico appena concluso, l’assessore alle Opere pubbliche, Antonio Marrazzo, ha annunciato la conclusione del nuovo appalto con un istituto di vigilanza privata incaricato di intervenire in caso di allarme.

Tutti gli impianti, infatti, erano stati staccati la scorsa estate per mancanza di fondi, lasciando così senza protezione le scuole. Il nuovo appalto varato dall’amministrazione comunale prevede una spesa di circa 100 mila euro per un anno, più altri 40 mila euro spesi per effettuare le ricognizioni.

A sollevare il problema erano stati i dirigenti scolastici. A più riprese avevano sollecitato l’amministrazione comunale e avevano anche mandato una lettera di fuoco al sindaco, Roberto Scanagatti. Oramai le scuole non custodiscono solo gessi, cancellini e registri, ma anche computer, tablet e tanto altro materiale didattico molto costoso. I furti, infatti, in questi ultimi mesi non sono mancati.

Tuttavia, Marrazzo ha garantito che per il prossimo anno scolastico non ci saranno più problemi. Gli impianti sono stati riattivati e un’agenzia di vigilanza notturna è pronta a intervenire. Nel frattempo, l’amministrazione ha fatto partire una serie di lavori di riqualificazione e manutenzione nelle scuole Bonatti di via Poliziano e Sabin.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi