28 Febbraio 2021 Segnala una notizia
Nascondevano operai clandestini, imprenditori cinesi arrestati

Nascondevano operai clandestini, imprenditori cinesi arrestati

15 Luglio 2016

Le macchine accese per un numero nettamente superiore a quello dei lavoratori presenti in una pelletteria cinese di Cologno Monzese, ha spinto i carabinieri a perquisire l’intera struttura, fino a quando non hanno trovato tredici lavoratori stipati in un’intercapedine di cartongesso.

E’ questa la dinamica di un controllo svolto dai carabinieri del Nucleo Ispettorato Lavoro di Milano e delle Compagnie di Sesto San Giovanni  e Monza, che hanno proceduto al controllo di un opificio i cui titolari di 46 e 48 anni sono stati arrestati per favoreggiamento e sfruttamento dell’immigrazione clandestina. Uno di loro aveva già precedenti specifici.

Intervenuti nel capannone industriale a seguito di alcune segnalazioni, i militari hanno dovuto combattere qualche minuto con la reticenza dei titolari, che cercavano scuse per non farli entrare. Una volta dentro i carabinieri hanno notato la presenza di macchinari in funzione in un numero superiore a quello dei presenti e di una cucina attrezzata per fornire un rilevante numero di pasti, così hanno deciso di setacciare tutta la struttura.

I tredici cinesi clandestini erano stati fatti nascondere appena i militari avevano bussato all’ingresso, in uno spazio angusto sbarrato con un mobile e alcuni scatoloni, talmente stretto da impedire ai lavoratori di respirare normalmente. I controlli dei carabinieri si sono poi estesi ad un vicino capannone industriale, sempre nella disponibilità dei due imprenditori, all’interno del quale sono stati trovati numerosi giacigli, il che fa presumere che i lavoratori fossero costretti a vivere all’interno della fabbrica in condizioni igienico sanitarie precarie.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi