09 Marzo 2021 Segnala una notizia
Monza, illuminazione scolastica: Beghelli srl vorrebbe "accendere" il servizio

Monza, illuminazione scolastica: Beghelli srl vorrebbe “accendere” il servizio

18 Luglio 2016

Un bando di gara per appaltare la manutenzione dell’illuminazione scolastica. Oramai sta diventando una soluzione sempre più diffuse in Comune a Monza. Un caso recente di manutenzione affidata esternamente è quella delle fontane cittadine, “rimaste spente” per diverse mesi proprio perché non era stato rinnovato il contratto d’appalto. E adesso è arrivato il turno dell’illuminazione scolastica, per la quale l’amministrazione ha messo a punto un bando di nove anni per una somma di circa mezzo milione di euro.

Poco tempo fa in Comune è arrivata una proposta relativa al servizio di illuminazione da parte della Beghelli Servizi Srl. Il contratto prevede la sostituzione di tutti i punte luce, compreso quello di emergenze, nelle dieci scuole cittadine, l’installazione di una sistema di monitoraggio dell’impianto da remoto per l’individuazione di eventuali malfunzionamenti e la manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti. L’offerta economica è di 554 mila euro per un periodo di nove anni.

Un’operazione di questo tipo, tuttavia, per essere portata a termine deve essere messa a gara. La giunta municipale ha così deciso di dichiarare il pubblico interesse dell’offerta della Beghelli e di dare via libera alla definizione di un bando di gara secondo i termini indicati dall’azienda emiliana, alla quale verrà chiaramente riservato un diritto di prelazione.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi