10 Maggio 2021 Segnala una notizia
Salma di Cappelli rientrata in Italia: venerdì funerali a Barzanò e lutto cittadino

Salma di Cappelli rientrata in Italia: venerdì funerali a Barzanò e lutto cittadino

6 Luglio 2016

È rientrata ieri sera, 5 luglio in Italia, la salma di Claudio Cappelli, l’imprenditore brianzolo rimasto ucciso nell’attentato di Dacca (Bangladesh). I feretri delle 9 vittime italiane, con un volo di Stato arrivato a Roma all’aeroporto di Ciampino alle ore 19, sono stati accolti dal presidente della repubblica Sergio Mattarella, che prima ha incontrato in una saletta privata dell’aeroporto i parenti delle vittime.

Claudio Cappelli, 45 anni, originario di Vedano al Lambro, viveva a Barzanò con la sua famiglia, moglie e figlia di sei anni, ed era titolare di una impresa tessile a Concorezzo la “Star International”.

La tragedia ha sconvolto la cittadina brianzola, ma anche quella lecchese dove la famiglia era molto conosciuta perché la moglie Valeria Beretta, fa parte della proprietà “Fratelli Beretta Salumi” azienda molto conosciuta e apprezzata.

I funerali di Claudio Cappelli si terranno venerdì 8 luglio, alle ore 15, nella chiesa parrocchiale di San Vito a Barzanò. Il Comune, come segno di vicinanza al dolore della famiglia e dei suoi cari, ha proclamato, per venerdì il lutto cittadino.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi