08 Marzo 2021 Segnala una notizia
La concessione del palasport ai raggi X. Appiani: "Il Vero Volley pagherà i debiti"

La concessione del palasport ai raggi X. Appiani: “Il Vero Volley pagherà i debiti”

19 Luglio 2016

Un canone annuo pari a 5mila euro, il pagamento dell’imposta di pubblicità per un valore annuale di 5900 euro per tutte le esposizioni interne, l’obbligo delle manutenzioni ordinarie e straordinarie, ma la possibilità di stipulare contratti di sponsorizzazione ed intitolazione dell’impianto introitando il relativo contributo: sono queste le principali clausole che il Consorzio Vero Volley ha accettato di sottoscrivere assieme al Comune per la concessione ventennale del palazzetto dello sport.

La società consortile monzese, costituita dalla Pro Victoria Pallavolo di Monza, dal Volley Milano, dalla Pallavolo Avis Cernusco, dalla Pallavolo Rondò Muggiò, dalla Polisportiva Di Nova e dalla Viscontini Volley di Milano, ha nei giorni scorsi annunciato l’imminente firma della nuova concessione, che ha una durata cinque volte più lunga della precedente. L’Amministrazione comunale ha voluto riaffidare la gestione dell’impianto a un soggetto che ha come attività prevalente la promozione sportiva. Peraltro, nonostante l’impianto di via Tognini sia stato costruito per un utilizzo polisportivo, nel tempo è diventato la casa della pallavolo cittadina, prima ospitando per tre anni la Gabeca di Montichiari, squadra di Serie A1 maschile, e poi per un quadriennio il grosso dell’attività del Vero Volley, a cominciare dai team di punta del Milano maschile (nella massima serie da due anni) e della Pro Victoria femminile (neopromossa in Serie A1). Attualmente il consorzio può dunque vantare due formazioni ai vertici del volley nazionale, situazione che non ha eguali in Europa.

saugella-pro-victoria-monza-marzari-festeLa promozione sportiva come attività prevalente significa che il consorzio potrà effettuare attività commerciali in un limite massimo del 10% delle entrate. Attualmente i ricavi da attività commerciali sono pari all’8% delle entrate. L’Amministrazione comunale avrà comunque la facoltà nei prossimi 20 anni di utilizzare gratuitamente il palazzetto dello sport per 10 giornate annue “per manifestazioni organizzate in proprio o in collaborazione con terzi, a carattere sportivo e non, compatibili con la struttura, con ingresso gratuito ovvero a pagamento, ma con finalità benefiche, ad esclusione dei servizi accessori, che dovranno essere rimborsati al concessionario”. Il consorzio, invece, potrà utilizzare “i parcheggi di pertinenza, previo pagamento della Tosap e della tassa sui rifiuti giornaliera, in base alle tariffe vigenti, compresi i parcheggi di pertinenza dello stadio Brianteo, tranne nei casi di contemporaneo svolgimento di manifestazioni presso la predetta struttura nonché specifiche discipline nella settimana di svolgimento del Gran Premio automobilistico di Formula 1”.

La concessione non sarebbe mai stata firmata se non si fosse giunti a un accordo sul pagamento dei debiti maturati nell’ultimo quadriennio da parte del consorzio, che lo scorso 28 giugno ammontavano a ben 320.244,69 euro. Si tratta di rimborsi delle utenze e del pagamento del canone monetario. L’Amministrazione comunale, “alla luce della contingenza economica attuale, che vede pesantemente coinvolte anche le società sportive non professionistiche”,  ha accolto la proposta di piano di rientro presentata dal Vero Volley, che consiste nel “pagamento dell’importo dilazionato in 20 successive rate annuali a partire dal 30 ottobre 2016, dando atto che sulla somma da corrispondere verranno applicati gli interessi legali”.

Silvano Appiani

Silvano Appiani

Abbiamo chiesto al consigliere comunale delegato allo Sport, Silvano Appiani, un commento riguardo a questa nuova concessione frutto di una trattativa durata mesi e che, come ammesso più volte pubblicamente dalle parti, ha fatto registrare anche momenti di frizione: “È stato difficile redigere un contratto che andasse bene alla concessionaria e soprattutto all’Amministrazione comunale. Noi avevamo l’esigenza di una gestione del palazzetto dello sport di un certo livello, che avesse una ricaduta sulla città. Per ottenere ciò bisognava dare la possibilità di investire alla concessionaria, con una durata del contratto di una certa lunghezza. Il Consorzio Vero Volley ha ereditato quattro anni fa un impianto in cattive condizioni e l’ha trasformato in una struttura bellissima. È stato logico cercare un’intesa con questa società, anche a costo di affrontare momenti di ‘discussione’ per vedute completamente diverse riguardo a lavori eseguiti nel palasport che non potevamo riconoscere perché non inseriti nel precedente contratto. Hanno accumulato un certo ammontare di debiti che si sono impegnati a saldare nell’arco dei 20 anni di concessione. Effettueranno d’ora in avanti anche i lavori di straordinaria manutenzione, tra cui la sostituzione dell’attuale impianto di illuminazione con un impianto a led. Da parte nostra ci siamo impegnati ad avviare finalmente i lavori sulla copertura che si è deteriorata, come si nota in occasione di violenti acquazzoni in quanto dal soffitto cadono gocce sul pavimento”.

Dallo scorso venerdì pomeriggio abbiamo provato anche a metterci in contatto senza successo col presidente del consorzio Alessandra Marzari. La testata resta disponibile a un’intervista che possa chiarire i punti principali di questa nuova concessione per la gestione del palasport cittadino.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Camillo Chiarino
Monzese da sempre, ma frequento assiduamente la Brianza perché amo la quiete e la natura. In particolare adoro la Valsesia, la terra dei miei antenati paterni. Giornalista professionista "tuttologo", mi piace scrivere in particolare di politica e sport. Sono tifoso di tutte le squadre cittadine di qualsiasi disciplina e seguo da vicino le partite del Monza 1912, della Vero Volley Monza e della Saugella Monza. A proposito di pallavolo, l’ho praticata per 17 anni in società della zona, ma quando capita non mi tiro indietro a giocare a nulla, soprattutto se l’invito arriva da una esponente del gentil sesso… Mi piace molto navigare in internet, visitare mostre e monumenti e assistere a concerti, in particolare di musica folk e celtica.


Articoli più letti di oggi