05 Marzo 2021 Segnala una notizia
Carate Brianza: pioggia di milioni per la riqualificare dell'ospedale

Carate Brianza: pioggia di milioni per la riqualificare dell’ospedale

22 Luglio 2016

Da gennaio 2017 partiranno i lavori all’ospedale di Carate Brianza: 4milioni e 700mila di euro la cifra stanziata dalla Regione Lombardia.

Una boccata d’ossigeno tanto attesa che consentirà alla struttura che fa parte dell’Asst Vimercate di avere dei luoghi accoglienti e dotati delle ultime tecnologie. Il progetto coinvolge sia l’edificio storico, che il nuovo monoblocco posto alla sue spalle e suddividerà il nosocomio seguendo il principio dell’intensità di cura.

Ecco la divisione dei settori: nel vecchio ospedale verranno collocati i servizi sanitari legati all’attività diurna come gli ambulatori, il day-hospital, il Cal e il pre-ricovero. Nel monoblocco saranno concentrati i raparti di degenza suddivisi per piani: un piano sarà dedicato alla chirurgia, uno all’area materno-infantile e un altro all’area medica. Un intero piano sarà dedicato all’area interventistica con l’endoscopia, il blocco operatorio e il blocco parto. L’area di urgenza e diagnosi, prontopasquale pellino, direttore asst vimercate soccorso, sala gessi e radiologia saranno collocati preferibilmente al pian terreno.

“Il progetto di riqualificazione è stato illustrato ai primari e ai capisala del presidio ospedaliero di Carate. Durante l’incontro sono stati ascoltati i suggerimenti del personale che vi opera e le proposte dell’utenza- afferma Pasquale Pellino (in foto a destra), direttore generale dell’Asst Vimercate – La riqualificazione del presidio ospedaliero di Carate Brianza, sarà orientata intorno al bisogno della persona assistita adottando un sistema basato su intensità e natura della cura con aree disciplinari integrate che determinano un posizionamento delle competenze delle singole discipline specialistiche operanti trasversalmente nelle aree di degenza, dove la persona compie il suo percorso assistenziale”.

Oltre alla riqualificazione dei reparti, i soldi stanziati verranno utilizzati per ri-ammodernare l’impianto elettrico, il servizio di chiamata infermieri, il condizionamento, gli ascensori, la rete dei gas medicali e prevenzione antincendio e l’ammodernamento della rete informatica.

Previsto anche l’acquisto di nuove attrezzature elettromedicali come ecografici, apparecchiature di monitoraggio, colonne endoscopiche, ottiche rigide e flessibili, letti elettrici e culle. I lavori verranno eseguiti per settore senza interrompere l’attività e senza ridurre i posti letto disponibili.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi