16 Maggio 2021 Segnala una notizia
Candy Brugherio, sciopero contro i 300 licenziamenti e cancelli bloccati

Candy Brugherio, sciopero contro i 300 licenziamenti e cancelli bloccati

11 Luglio 2016

I lavoratori della Candy di Brugherio hanno indetto due ore di sciopero nella mattinata di lunedì 11 luglio per protestare contro l’azienda che ha riconfermato 300 esuberi.

Giovedì 7 luglio si è svolto l’incontro al Mise di Roma fra sindacati e proprietà Candy: il Ceo Beppe Fumagalli ha mostrato le vendite in crescita dell’ultimo semestre, ma come ribadito dai sindacati, ha anche affermato che la produzione extra verrà realizzata negli stabilimenti di Russia, Cina e Turchia e non in Italia come gli stessi sindacati speravano.

brugherio-candy-sciopero2

Per questo le lavoratrici e i lavoratori della Candy Hoover Group di Brugherio, in accordo con la RSU, hanno deciso di proclamare 2 ore di sciopero in segno di protesta.

“E’ inaccettabile che, nonostante ci siano risultati più che positivi su vendite e fatturato, nello stabilimento di Brugherio rimangano ancora sul tavolo circa 300 esuberi – ha affermato Paolo Mancini, delegato Candy della Fiom CGIL Monza e Brianza – Occorre riportare volumi produttivi nel nostro stabilimento da subito, per azzerare gli esuberi e per venire in contro ai bisogni di noi lavoratori, che da due anni vediamo uno stipendio più che dimezzato”.

Oltre a bloccare i cancelli d’ingresso dell’azienda, i lavoratori hanno anche bloccato la vicina rotonda per circa mezz’ora: “A settembre riprenderemo il confronto con la direzione di Candy – ha dichiarato Angela Mondellini, Segretario Generale della Fiom CGIL Monza e Brianza – Chiediamo che la Direzione aziendale faccia un passo in avanti nella vertenza prevedendo il rientro di produzioni e volumi nel nostro Paese. Se così non sarà, continueremo le nostre mobilitazioni”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi