24 Febbraio 2021 Segnala una notizia
Calcio, il Monza ripescato in terza serie. L'annuncio è del presidente della Lega Pro

Calcio, il Monza ripescato in terza serie. L’annuncio è del presidente della Lega Pro

28 Luglio 2016

Il prossimo 4 agosto il Monza 1912 sarà ripescato in Divisione Unica. Lo ha affermato oggi il presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina, in un’intervista rilasciata al Corriere.it al termine della riunione di Consiglio dell’istituzione calcistica.

Il numero 1 della terza serie ha dichiarato: “Praticamente certe del ripescaggio in Lega Pro sono le retrocesse Albinoleffe, Melfi, Lupa Roma e Racing Roma (appena nata dalla fusione tra Lupa Castelli Romani e Racing, ndr) e la grande sorpresa: il Monza che si è mosso per tempo e ha portato una documentazione assolutamente perfetta. Poi segnaleremo al prossimo Consiglio del 4 agosto per un ripescaggio Fano, Olbia, Forlì, Cavese, Taranto, Reggina (che fino a pochi giorni si chiamava Reggio Calabria, ndr) e Vibonese. 12 squadre complessivamente che, qualora la Paganese riuscisse nel suo ricorso avverso alla sua mancata iscrizione, potrebbero diventare 11. Le domande complessive di ripescaggio erano state 15, più 1 di riammissione, quella della lombarda Lecco che abbiamo dovuto rigettare definitivamente, perché sostanzialmente incompleta”. Gravina ha quindi sentenziato: “Un parere, il nostro, quasi definitivo”, riferendosi a tutte le richieste di ripescaggio. Parere che oggi è stato trasmesso alla Commissione di vigilanza delle società di calcio professionistiche, la quale a sua volta emetterà un verdetto che il Consiglio della Federcalcio ratificherà, appunto, giovedì della settimana prossima.

calcio-monza-pro-loco-concorezzo-mostra-sciarpe-mbRicordiamo che la Divisione Unica è rimasta con sole 48 società contro le 60 previste dal format. Dunque si sono dovute avviare le procedure di ripescaggio che hanno portato 16 club a presentare domanda: oltre a quelli citati da Gravina nell’elenco figurano la Pro Patria e il Rieti, che avrebbero presentato una domanda incompleta (peraltro la Pro Patria non avrebbe neanche diritto al ripescaggio per via degli illeciti sportivi commessi nella penultima stagione), e il Fondi, che pare sia stato dimenticato dal presidente. Proprio questa presunta “gaffe” di Gravina avrebbe portato lo stesso numero 1 della Lega Pro a un parziale dietrofront tramite un tweet inviato a un giornalista di Sky Sport24 in cui si legge: “Occorre aspettare il Consiglio federale del 4 agosto”. Da “gaffe” presunta a “gaffe” reale è quella di Gravina riguardante la correlazione tra l’annuncio del ripescaggio del Monza e l’attesa per il ricorso della Paganese al Collegio di garanzia del Coni, che deciderà domani: se infatti il ricorso della società campana venisse accolto il Monza sarebbe, stando all’elenco di Gravina, matematicamente in Serie D in quanto è noto che è l’ultimo in graduatoria tra i club che hanno presentato domanda in maniera regolare.

calcio-monza-pro-loco-concorezzo-mostra-colombo-mbInsomma, tra il ricorso della Paganese e la presunta dimenticanza della domanda del Fondi, non è che al centro sportivo Monzello e nel ritiro della squadra a Piazzatorre, in Val Brembana, stiano stappando bottiglie di champagne… L’inquietudine e l’ansia rendono insonni più del caldo di stagione, però l’ottimismo è cresciuto rispetto al giorno prima. Ce lo ha confermato il presidente biancorosso Nicola Colombo: “Ho saputo delle dichiarazioni di Gravina mentre stavo cenando con la squadra a Piazzatorre, dove ho deciso di fare un salto al termine di un impegno di lavoro a Bergamo. Anche se il ripescaggio non è ufficiale, stiamo parlando di una dichiarazione virgolettata del presidente della Lega Pro pubblicata su una testata come Corriere.it, dunque ha un peso enorme… A prescindere da come andrà a finire questa procedura di ripescaggio, mi fa piacere la motivazione che è stata data da Gravina a supporto della nostra domanda. A livello di immagine abbiamo fatto comunque una bella figura: meglio di così non si poteva fare”. Ha notato che se la Paganese vincesse il ricorso il Monza diventerebbe la tredicesima società (“mistero” del Fondi a parte) e quindi non sarebbe ripescato? “Sì. Ho la sensazione che la nostra sorte si deciderà domani assieme a quella della Paganese. A questo punto restare in Serie D sarebbe una beffa, anche se inizialmente ero molto pessimista sulle nostre possibilità perché credevo che sarebbero state presentate più domande di ripescaggio dalle società aventi diritto”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Camillo Chiarino
Monzese da sempre, ma frequento assiduamente la Brianza perché amo la quiete e la natura. In particolare adoro la Valsesia, la terra dei miei antenati paterni. Giornalista professionista "tuttologo", mi piace scrivere in particolare di politica e sport. Sono tifoso di tutte le squadre cittadine di qualsiasi disciplina e seguo da vicino le partite del Monza 1912, della Vero Volley Monza e della Saugella Monza. A proposito di pallavolo, l’ho praticata per 17 anni in società della zona, ma quando capita non mi tiro indietro a giocare a nulla, soprattutto se l’invito arriva da una esponente del gentil sesso… Mi piace molto navigare in internet, visitare mostre e monumenti e assistere a concerti, in particolare di musica folk e celtica.


Articoli più letti di oggi