10 Maggio 2021 Segnala una notizia
Bangladesh, affari italiani in aumento nonostante i rischi

Bangladesh, affari italiani in aumento nonostante i rischi

4 Luglio 2016

Con il Bangladesh erano in forte crescita gli scambi lombardi nei primi tre mesi del 2016 +13,4% l’import e +6,7% l’export (rispettivamente 54 e 31 milioni). E la Lombardia trainava il Paese con il 17% degli scambi nazionali. Non solo Bangladesh, sono 40 i Paesi segnalati a livello internazionale come rischiosi per la permanenza turistica o per affari. Il business delle imprese lombarde con questi Paesi vale 3,6 miliardi in tre mesi, su 15,5 miliardi dell’interscambio italiano. I dati sono stati presentati durante la celebrazione del Premio della Camera di commercio di Monza e Brianza “Brianza Economica” che ha ricordato anche gli imprenditori che per il business rischiano anche la vita nei Paesi più difficili.

Business rischiosi delle imprese in Lombardia 3,6 miliardi in tre mesi su 15,5 miliardi di interscambio italiano. È di 2,3 miliardi l’export lombardo nel 2016 verso i Paesi a rischio per viaggi, permanenza e turismo e di 1,3 miliardi l’import. Con un calo del -8,4% per l’export e del -9,7% per l’import. L’Italia esporta 8,3 miliardi e importa per 7,1 (- 9,1% l’import e – 7,1% l’export). Emerge da un’elaborazione dell’Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Istat Coeweb, sui Paesi a rischio viaggi, secondo il Bureau of consular affairs – USADepartment of State (travel alert e travel warning).

Prime province per export: Milano con 906 milioni, Brescia con 298, Bergamo con 280, Varese con 226, Monza con 189. Importano di più: Milano (589 milioni), Mantova (circa 200), Bergamo e Brescia (oltre 100), Pavia (88). Bangladesh tra i primi Paesi rischiosi, ma con scambi più alti con la Lombardia nel 2016. Ai primi posti: Turchia (1 miliardo), Arabia Saudita (441 milioni), Israele, Algeria, Messico e Tunisia con circa 300 milioni, Iran e Ucraina con quasi 200, Pakistan e Bangladesh con quasi 100.

Bangaldesh, la Lombardia pesa il 17% degli scambi nazionali, 86 milioni su 498 in tre mesi. Vale 86 milioni lo scambio lombardo col Bangladesh nei primi tre mesi del 2016 (54 di import e 31 di export, rispettivamente +13,4% e +6,7% in un anno) su un totale italiano di 498 milioni. Per provincia, Milano importa per 21 milioni ed esporta per 9, Bergamo importa per 19 ed esporta per 7, Brescia esporta per 5 e importa per 3, Monza importa per oltre 1 milione ed esporta per quasi un milione. La Lombardia vale il 17% del totale italiano per gli scambi verso il Bangladesh. Il Bangladesh pesa il 2,4% di tutti gli scambi con i Paesi a rischio permanenza. L’Italia esporta per 407 milioni e importa per 91 (+3,2% l’import in un anno e -14,6% l’export).

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi