24 Febbraio 2021 Segnala una notizia
Assemblea Nazionale Confartigianato 2016: gli artigiani brianzoli a confronto con il Governo su fisco, lavoro e economia

Assemblea Nazionale Confartigianato 2016: gli artigiani brianzoli a confronto con il Governo su fisco, lavoro e economia

5 Luglio 2016

Una straordinaria occasione per passare in rassegna i nodi cruciali che soffocano le imprese italiane. Non se la sono lasciata sfuggire gli imprenditori di Confartigianato che dalla Brianza e da Milano sono partiti in delegazione alla volta di Roma per l’Assemblea nazionale alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, della Presidente della Camera, Laura Boldrini, e di centinaia di rappresentanti della Politica e delle Istituzioni.

Quasi 1700 i delegati della Confederazione e, a guidare la delegazione di APA, il Presidente Giovanni Barzaghi e il Segretario generale Paolo Ferrario.

assemblea_1All’ordine del giorno temi di attualità politica ed economica come la recente decisione della Gran Bretagna di lasciare l’Unione Europea che ha gettato nel panico le borse europee e calato nell’incertezza il futuro comunitario. «È questa Europa troppo burocratica, lontana dalle aspettative delle persone e delle imprese, che deve cambiare e diventare unita, capace di far valere peso economico e ruolo politico sulla scena mondiale», ha commentato il Presidente Barzaghi.

Quanto alla scena nazionale, l’Italia continua a offrire più ostacoli che opportunità alle micro e piccole imprese. A cominciare dal cuneo fiscale sul lavoro dipendente, che ha raggiunto il 49%, e da un fisco che ruba tempo e denaro agli imprenditori.

 

«Le misure adottate nell’ultimo anno per attenuare il carico tributario sulle imprese sono un segnale positivo. Ma non bastano. I cittadini italiani pagano 461 euro di tasse in più all’anno rispetto alla media europea. E la somma di tutte le imposte e tasse pagate dall’impresa al lordo dei profitti, è pari al 64,8%: il più alto in Europa» rincara la dose il Segretario generale.

assemblea_4Al centro dell’attenzione anche il difficile rapporto tra credito e piccole imprese. Secondo l’Ufficio studi di Confartigianato, infatti, in quattro anni i finanziamenti agli artigiani sono diminuiti di 11 miliardi di euro.

In risposta alle sollecitazione delle aziende il Governo si è espresso con il Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, che ha illustrato le prossime iniziative di Palazzo Chigi sulla semplificazione della Pubblica Amministrazione e sulla tassazione. «In più – ha aggiunto il Ministro – abbiamo un tema che riguarda il cuneo fiscale sul lavoro che oggi è molto forte e che va ridotto. Naturalmente, questa è una di quelle scelte che deve essere compatibile con il bilancio dello Stato. Noi abbiamo fatto della riduzione della pressione fiscale una priorità della nostra azione. Queste sono le iniziative che metteremo in campo per aiutare le imprese a crescere».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi