28 Settembre 2021 Segnala una notizia
Sul bus senza biglietto nè permesso di soggiorno, minaccia gli agenti

Sul bus senza biglietto nè permesso di soggiorno, minaccia gli agenti

7 Giugno 2016

In autobus senza biglietto nè permesso di soggiorno, minaccia gli agenti: denunciato. Il fatto è accaduto a Monza, il 6 giugno scorso, alle ore 11, sulla linea z221. Durante un controllo di pattugliamento del territorio, una volante della Polizia Locale ha notato alcuni movimenti spospetti all’interno dell’autobus che viaggiava vicino alla Villa Reale. L’autista dal finestrino aggitava un braccio richiamando l’attenzione degli uomini in divisa.

I vigili sono saliti a bordo: dentro due controllori in difficoltà. Quattro uomini, tre nomadi e un egiziano senza fissa dimora, rifiuntado di esibire titolo di viaggio e generalità, iniziavano ad agitarsi crendo scompiglio. Fatti scendere, i tre nomadi hanno fornito immediatamente i documenti, l‘egiziano ha invece tentato la fuga spintonando i vigili.

L’uomo, condotto al comando di via Marsala, è risultato sprovvisto di permesso di soggiorno: in tasca solo una richiesta di asilo politico scaduta però nel 2014. Approfondite le ricerche nei suoi confronti, gli agenti hanno poi scoperto che associati a lui vi erano parecchi alias.

L’uomo è stato denunciato per violenza, resistenza a pubblico ufficiale e minacce: uscendo dal comando avrebbe infatti minacciato di morte un vigile.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Commenti

  1. Maximus dice:

    ” Gli stranieri sono una risorsa.

    Pagheranno le nostre pensioni.”

    Livia Turco
    Partito Democratico
    Torino, 1998

Articoli più letti di oggi