Quantcast
Medaglia d'oro città di Monza: vittoria per Lamon del team Colpack - MBNews
Sport

Medaglia d’oro città di Monza: vittoria per Lamon del team Colpack

Francesco Lamon, 22enne ciclista tesserato per la formazione bergamasca del Team Colpack, ha vinto sabato l’ottantaquattresima edizione della Medaglia d’Oro città di Monza.

medaglio-oro-monza-lamon

Francesco Lamon, 22enne ciclista tesserato per la formazione bergamasca del Team Colpack, ha vinto sabato l’ottantaquattresima edizione della Medaglia d’Oro città di Monza. La gara, organizzata dal Pedale Monzese e disputata all’interno dell’Autodromo Nazionale di Monza, ha richiamato in Brianza i migliori atleti della categoria Elite e Under23.
Nel gruppo dei centosessantuno atleti che si sono schierati alla partenza erano presenti, tra gli altri, Filippo Ganna campione mondiale su pista nella specialità dell’inseguimento individuale, Simone Consonni, vice campione del mondo su strada nella stagione 2015 e il vincitore uscente della Medaglia d’Oro Città di Monza Riccardo Minali vittorioso in autodromo nella passata stagione.
Questi tre ragazzi del Team Colpack, assieme al loro compagno di squadra Federico Sartor, hanno “acceso” la corsa sin dal primo giro: sono sfuggiti al controllo del plotone e, formato uno strepitoso trenino, hanno comandato la gara per un centinaio di chilometri. Il loro accordo era perfetto, i cambi regolari e la grinta esemplare. Il gruppo inseguitore però non è stato da meno e, con alti e bassi, ha saputo controllare il ritardo arrivando ad avere uno svantaggio massimo di una quarantina di secondi.
Intorno al novantesimo chilometro il veronese Minali ha rallentato la sua andatura e gli inseguitori lo hanno raggiunto. Sartor, Consonni e Ganna hanno invece guidato la corsa ancora per qualche chilometro prima di dover arrendersi alla rimonta del gruppo.
Recuperati tutti i componenti della principale fuga di giornata, sono iniziate le scaramucce e gli scatti ma nessun corridore è riuscito veramente a impensierire il gruppo. L’ultimo traguardo volante ha premiato Linas Rumsas della Palazzago Amarù che ha messo la sua ruota davanti a quella di Federico Sartor, già vincitore dei precedenti traguardi volanti e quindi meritatamente leader della speciale classifica a punti che metteva in palio la medaglia d’ora Ginetta Cabiati Schiatti.
Negli ultimi due giri le squadre dei velocisti hanno preso in mano definitivamente le redini della corsa bloccando ogni fuga e preparato lo sprint. L’ampia sede stradale della pista monzese ha consentito a molti atleti di cimentarsi nella volata ma ad imporsi di potenza è stato Francesco Lamon, che ha scritto il suo nome nel prestigioso albo d’oro della corsa battendo Rino Gasparrini (Beltrami TSA Argon18) e Riccardo Minali (Team Colpack). Quarto posto per Leonardo Fedrigo (Cipollini Iseo Serrature Rime) e quinta posizione per l’alfiere del team Palazzago Amaru Andrei Voicu.
La società del vincitore è stata premiata con il Trofeo in memoria di Angelo Schiatti mentre i tecnici di Lamon sono stati premiati con una targa in memoria del grande Giorgio Albani.

commenta