Quantcast
Elezioni: la destra riconquista Limbiate, ballottaggio a Vimercate dopo 20 anni - MBNews
Politica

Elezioni: la destra riconquista Limbiate, ballottaggio a Vimercate dopo 20 anni

Il centro sinistra comanda ad Arcore e Vimercate, ma a decidere tutto sarà il ballottaggio.

scheda-elettorare-elezioni-3-mb

Il centro destra riconquista Limbiate al primo colpo, mentre il centro sinistra tiene la posizione in alcuni comuni chiave come Arcore e Vimercate, qua però i grillini sono di fatto il secondo partito cittadino, mentre nel paese di Berlusconi la sfida al ballottaggio sarà con il centro destra. Vimercate torna al ballottaggio dopo 20 di vincite al primo turno.

Chiusi i seggi e ultimati gli scrutini, arriva dunque il momento di tirare le somme di questa tornata elettorale che ha coinvolto otto amministrazioni comunali. Al di là dei risultati dei partiti, l’unico dato emerso in modo netto è l’alto livello di astensionismo: 59,34% contro il 69,95% dell’ultima tornata elettorale. E dire che le elezioni comunali dovrebbero essere quelle in grado di scaldare maggiormente il cuore dei cittadini. Ma a quanto pare lo scollamento fra paese reale e partiti politici s’aggrava giorno dopo giorno senza che nessuno sappia realmente cosa fare per evitarlo.

[Speciale Elezioni – clicca qui i RISULTATI]

Considerazioni a parte, il centro destra è riuscito a fare il colpaccio a Limbiate, dove il candidato del centro destra Antonio Romeo, con il 52.68%, delle preferenze, ha travolto al primo turno il sindaco uscente Raffaele De Luca, fermo al 23, 78%.  Negli altri tre comuni sopra i 15 mila abitanti domina invece l’incertezza. Più marcata a Desio dove il prossimo 19 giugno se la vedranno il sindaco uscente Roberto Corti, che ha raggiunto il 37,5% delle preferenze, e lo sfidante di centrodestra Massimo Zanello, ex assessore regionale, con il 34,52%. Meno a Vimercate, dove la candidata del centro sinistra Mariasole Mascia (45,09%) cercherà di dare continuità alla giunta uscente, ma dovrà comunque vedersela col grillino Francesco Sartini che col 20,50% dei voti è riuscito a scalzare il candidato del centro destra. Situazione analoga ad Arcore, paese di Silvio Berlusconi, dove il sindaco uscente Rosalba Colombo (36,30%) è riuscita a contenere l’attacco di Cristiano Puglisi (30,88%), candidato del centro destra che in campagna elettorale aveva beneficiato della presenza dello stesso Berlusconi e di Ignazio La Russa.

Negli altri quattro Comuni sotto i 15 mila i voti dei cittadini sono stati espressi nel segno della continuità: Biassono grazie ai voti rastrellati dal candidato del Carroccio Luciano Casiraghi rimarrà una roccaforte leghista, a Vedano si è confermato il sindaco uscente, Renato Meregalli, a Verano ha vinto Massimiliano Chiolo vice sindaco uscente, a Varedo col 47% delle preferenze è stato eletto Filippo Vergani sostenuto da una coalizione di centro destra.

FOTO

Antonio Romeo vince a Limbiate
Antonio Romeo


Luciano Casiraghi vince a Biassono

luciano-casiraghi-lega-sindaco-biassono-mb

Massimiliano Chiolo vince a Verano Brianza

massimiliano chiolo verano brianza


Filippo Vergano (in foto a sinistra) vince a Varedo
vergani filippo varedo elezioni 2016 sindaco 1


Renato Meregalli vince a Vedano al Lambro
meregalli-sindaco-vedano-mb 


Arcore ballottaggio fra Rosalba Colombo e Cristiano Puglisi

ballottaggio-puglisi-rosalba

Desio ballottaggio fra Massimo Zanello (in foto a destra) e Roberto Corti (in foto a sinistra)

zanello-corti-ballottaggi

Arcore ballottaggio fra Mariasole Mascia e Francesco Sartini

mascia-sartini-ballottaggi

commenta