Quantcast
Viceministro Bellanova: "Il vimercatese ha le potenzialità per ripartire" #video - MBNews
Economia

Viceministro Bellanova: “Il vimercatese ha le potenzialità per ripartire” #video

Il viceministro allo sviluppo economico, Teresa Bellanova, ha incontrato oggi a Vimercate i sindaci, i sindacati e le aziende del territorio.

vimercate-viceministro-bel3

Il viceministro allo sviluppo economico, Teresa Bellanova, ha incontrato ieri, 23 maggio, a Vimercate i sindaci, i sindacati e le aziende del territorio.

Bellanova è arrivata a Vimercate scortata ed ha fatto tappa presso l’Energy Park di Vimercate, il parco tecnologico che ha al proprio interno decine di aziende del comparto hi-tech, tra cui Nokia. Il viceministro era accompagnata da Roberto Rampi, parlamentare Pd ed ex-vicesindaco di Vimercate, e dal padrone di casa, il sindaco Paolo Brambilla insieme alla candidata sindaco per il centrosinistra, Mariasole Mascia. Ad ospitare i faccia a faccia è stata la sala riunioni dell’azienda Sap, una delle prime ad insediarsi all’Energy Park e a stringere un rapporto di collaborazione con la città.

I primi ad incontrare il rappresentante del governo sono stati i sindaci e i rappresentanti delle città di Concorezzo, Brugherio, Agrate, Arcore e ovviamente Vimercate. Si è parlato delle aziende presenti e della possibilità di sviluppare il comparto hi-tech locale, capace di dare una spinta decisiva anche all’economia nazionale, se supportato da un’azione convinta del governo.

I sindacati hanno poi parlato con Bellanova in particolare dei problemi occupazionali e dello sviluppo dell'”area a burocrazia zero” che potrebbe incentivare il ritorno in Italia e nel territorio brianzolo di importanti aziende.

“Abbiamo chiesto subito al viceministro di sviluppare le aree a burocrazia zero per garantire anche a Vimercate e all’area ex Bames-Sem di potersi sviluppare e attirare nuovamente aziende pronte ad investire in competenze ed uomini – ha affermato Angela Mondellini, segretario Fiom Cgil – nell’incontro abbiamo anche affrontato la situazione di Nokia, St e Candy, tre multinazionali in grado di rilanciare il territorio se indirizzate verso gli investimenti in produzione e qualità.”

Per quanto riguarda St, il vero rilancio può arrivare solo con nuovi investimenti, come affermato da Gigi Redaelli, segretario della Fim Cisl Brianza:

“La banda ultralarga può essere il futuro del nostro paese e anche di una azienda come St – afferma Redaelli – realizzando una nuova linea produttiva per la tecnologia 12 pollici si può far ripartire la produttività del sito e garantire al paese un prodotto made in Italy. Il passo decisivo consiste nel far partire la prima tranche di investimenti pari a 350 milioni di euro utili a realizzare la nuova linea produttiva.”

La rappresentante del ministero di sviluppo economico ha poi incontrato la stampa ribadendo i concetti espressi durante l’incontro:

“So che c’è una richiesta per creare un’area a sviluppo speciale in Brianza e che questo territorio è molto importante – ha affermato il viceministro – mi sono attivata per garantire un proseguo di questo progetto però con modifiche che lo rendano ancora più funzionale. Pur conoscendo le difficoltà occupazionali che il vimercatese ha affrontato sono convinta che possa avere uno sviluppo molto importante.”

vimercate-viceministro-bell

 

commenta