20 Settembre 2021 Segnala una notizia
Ventottene suicida sotto al treno: aveva investito una ragazza e la credeva morta

Ventottene suicida sotto al treno: aveva investito una ragazza e la credeva morta

12 Maggio 2016

L’ha travolta con l’auto in preda all’alcol ed era convinto di averla ammazzata. Così era fuggito e, una volta arrivato nella sua città, si era gettato sotto al treno. La giovane era però fortunatamente sopravvissuta all’investimento, ma il ventottenne automobilista di Arcore non lo saprà mai.

L’episodio risale allo scorso 24 aprile, quando l’auto del ventottenne è piombata a forte velocità su una ventiduenne che stava attraversando la strada, in piazza Baiamonti a Milano. Lei era rimasta a terra, immobile e lui, spaventato probabilmente da quanto aveva fatto, invece di fermarsi a soccorrerla, era scappato. Poco più tardi aveva abbandonato la macchina e, arrivato ad Arcore, si era gettato sotto il treno morendo sul colpo, probabilmente sconvolto e preso dal rimorso. La ventiduenne investita, invece, se l’è cavata con ferite lievi.

 

 

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi