Attualità

Due accoltellati a Roma dopo Milan-Juventus: monzese arrestato

E' monzese il 19enne arrestato a Roma sabato notte per il tentato omicidio di due tifosi, aggrediti davanti ad un bar a coltellate.

Polizia-stato-auto4-mb

E’ monzese il 19enne arrestato a Roma sabato notte per il tentato omicidio di due tifosi, aggrediti davanti ad un bar a coltellate. Residente a Sesto San Giovanni, ma nativo di Monza, avrebbe accoltellato due uomini di 26 e 40 anni, davanti ad un bar e per motivi riconducibili alla partita di calcio.

Entrambi gravi, ricoverati in ospedale, i due aggrediti non sarebbero però in pericolo di vita. Il 19enne avrebbe partecipato all’aggressione dei due insieme ad un gruppo di tifosi milanesi, arrivati a Roma in comitiva, a suon di sprangate e coltellate.

Secondo quanto ricostruito dalla Polizia di Stato la tifoseria avrebbe obbligato l’autista del bus a fermarsi davanti ad un bar dove si erano fermati alcuni tifosi juventini. Quando gli investigatori sono arrivati sul posto però i due tifosi erano già stati accoltellati. Sarebbero oltre settanta le persone identificate e denunciate (sul bus della tifoseria c’erano coltelli, mazze, bombe carta e dosi di cannabis), mentre il 19enne sono scattate le manette.

Più informazioni
commenta