20 Settembre 2021 Segnala una notizia
Bcc di Carate, bene il bilancio 2015: "Si sente la ripresa grazie alla fiducia della gente"

Bcc di Carate, bene il bilancio 2015: “Si sente la ripresa grazie alla fiducia della gente”

5 Maggio 2016

Anche se i primi mesi del 2016 non sono stati così positivi come i rispettivi del 2015, la tendenza messa in luce dal presidente della BCC di Carate Brianza, Annibale Colombo è di ottimistica ripresa.

“La svolta, ovvero l’uscita dalla crisi ci sarà solo quando il settore dell’edilizia riprenderà. Certo, sarà difficile rivedere i volumi pre 2008, ma già adesso notiamo come gli investimenti stiano tornando: i nostri clienti chiedono nuovamente i mutui, diversificano i loro investimenti, aumentando così la raccolta indiretta della Banca, che offre loro sempre maggiore  stabilità”. Con queste parole ricche di ottimismo, sostenuto da dati alla mano, il presidente ha anticipato alla stampa, mercoledì 4 maggio, il bilancio 2015 della Banca di Credito Cooperativo di Carate Brianza, una delle più importanti banche di cooperative del settore in Italia.

Il bilancio sarà presentato domenica 22 maggio ai soci della Banca, che saranno chiamati ad esaminare ed approvare in Assemblea Ordinaria il consuntivo di esercizio. L’appuntamento è fissato alle ore 08,45 presso la tensostruttura di viale Garibaldi 37 a Carate Brianza, all’interno del complesso denominato Il Parco. In quell’occasione è previsto inoltre il rinnovo delle cariche sociali.

La BCC di Carate nel 2015 è cresciuta, arrivando a 30 filiali: l’avvenimento principale è stata infatti la fusione per incorporazione con la Banca di Credito Cooperativo di Vigevano, a seguito di un percorso intrapreso nel corso dell’anno 2014, che ha avuto l’ultimo
atto nel voto favorevole dell’Assemblea Straordinaria dei Soci del 1’ aprile 2015, dopo che la stessa era stata approvata due settimane prima dall’Assemblea dei Soci della BCC di Vigevano.

Dal punto di vista congiunturale l’anno 2015, dopo tre anni consecutivi di recessione, lascia intravedere i primi segnali di ripresa. In uno scenario economico tuttavia ancora di difficile interpretazione e non ancora stabile, caratterizzato dal
protrarsi delle difficoltà per il sistema bancario dal punto di vista della qualità del credito erogato, la banca ha saputo
confermare un risultato positivo mantenendo i giusti equilibri patrimoniali e reddituali, sempre con un occhio di riguardo al profilo della rischiosità ed alla solidità.

Il 2015 si chiude infatti con un utile netto di esercizio di 3,504 milioni di euro. La redditività finale è stata in particolare caratterizzata da accantonamenti per ca. 3,5 milioni di euro a fondi di garanzia per il salvataggio delle banche (di cui ca. 1 milione di euro per le BCC).
I fondi propri (ex patrimonio di vigilanza) ammontano a 248,3 milioni di euro (244,4 nel 2014); la solidità della banca è attestata dai dati che arrivano dagli indici quali il Tier 1 capital ratio, rapporto tra capitale di primaria qualità ed attività di rischio ponderate, che risulta del 17,01%, mentre il Total capital ratio, rappresentato dal rapporto tra fondi propri ed il totale delle attività di rischio ponderate, è pari al 17,04%, dati di gran lunga superiori al minimo dell’8% imposto dall’attuale normativa.

Si conferma l’incremento della raccolta globale, già registrato negli anni scorsi, che ha raggiunto i 3.044 milioni di euro, con una crescita del 8% rispetto all’anno precedente. Tale aumento è dovuto, in particolare, ad un significativo incremento della raccolta indiretta (+16,20%), in cui si rileva particolare appeal dei prodotti di risparmio gestito (aumento annuo del 42,7%). In crescita anche la raccolta diretta, che si è attestata a 1.946 milioni di euro (+ 3,86%).

Per quanto riguarda il fronte impieghi, la banca non ha fatto mancare il proprio supporto al territorio: i crediti verso la clientela si attestano a 1.405 milioni di euro con un incremento su base annua del 3,76%.

BCC Carate Brianza si conferma ormai da anni tra le prime banche di credito cooperativo a livello nazionale, per volumi ma anche per dimensioni, potendo contare su una rete che copre l’asse Milano – Lecco, fino a Vigevano, con un forte radicamento ovviamente nella Provincia di Monza e Brianza. In particolare, nel capoluogo milanese risulta la BCC più presente con all’attivo 4 sportelli, mentre a Monza è presente con 3 filiali. Si allarga la base sociale raggiungendo quota 5.109, con un incremento di 453 soci rispetto al 2014. Il capitale sociale ammonta, a fine 2015, a 5,105 milioni di euro, in crescita del 36% rispetto all’anno precedente.

“Il 2015 è stato un anno molto importante per le Banche di Credito Cooperativo: siamo infatti giunti alla conclusione di un processo di autoriforma richiestoci dalle Autorità ed avviato all’inizio dello stesso anno, che porterà ad una maggiore integrazione e ad un rafforzamento della solidità del sistema, permettendoci tuttavia di mantenere la nostra autonomia ed identità di banche al servizio del territorio. Siamo lieti, anche quest’anno, di presentare alla nostra comunità un bilancio positivo, fatto di numeri che confermano una gestione sana, prudente e lungimirante. – ha commentato il Presidente BCC Carate, Annibale Colombo, che ha aggiunto – L’aspetto che mi rende particolarmente soddisfatto è la crescita registrata sul lato impieghi, a testimonianza di un supporto al territorio che non dobbiamo mai far mancare. Un supporto che, oltre al lato economico, deve guardare anche ciò che concerne il sociale. Anche nel 2015, infatti, confermiamo il nostro impegno verso il territorio dando vita ad oltre 250 interventi tra manifestazioni, sponsorizzazioni, erogazioni liberali ed opere di sostegno alla collettività, per circa 2 milioni di euro. Il sostegno allo sviluppo sociale e culturale del territorio ha riguardato in particolare scuole, parrocchie, asili, corpi musicali e gruppi teatrali, enti ospedalieri. Un aspetto questo, unito ad una particolare attenzione rivolta all’economia reale, che dovrà sempre contraddistinguere il modo di fare banca di una banca differente”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo Riccardo Speziali
Chi sono? Matteo Riccardo Speziali, una vita nel cercare di scoprirlo (chi sono) e nel frattempo il raccontare fatti, il ricercare notizie mi tengono molto occupato. Scrivo da sempre e nel 2008 sono tra i soci fondatori di MB News che dirigo. Quando non scrivo (e non dirigo),mi piace leggere, soprattutto gialli, mi piace cucinare (e mangiare) e mi piace correre. Se avete qualche bella storia da raccontarmi o se volete denunciare un fatto chiamatemi 039361411


Articoli più letti di oggi