31 Luglio 2021 Segnala una notizia
Situazioni di emergenza: OMCeO presenta due progetti sul territorio

Situazioni di emergenza: OMCeO presenta due progetti sul territorio

13 Aprile 2016

Salute in Emergenza” e SOV – Sportello Ospedaliero antiViolenza, sono i due progetti che sono stati presentati ieri mattina, 12 aprile, a Monza durante l’incontro organizzato  dall’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Monza e Brianza (OMCeO). Due progetti per il territorio con lo scopo di far fronte alle situazioni di emergenza.

“Per promuovere il benessere della comunità, inteso non solo nella accezione di salute fisica, ma anche come salute mentale, il nostro Ordine ha ritenuto doveroso porre attenzione alle richieste di intervento nelle criticità sociali. La presenza delle istituzioni, che saluto e ringrazio, e dei rappresentanti delle molte associazioni di volontariato che operano sul territorio mi permette di pensare con ottimismo ad un lavoro di squadra perché soltanto questo ha senso quando si è di fronte all’emergenza, al bisogno, alla difficoltà di vivere” ha dichiarato all’apertura dell’incontro il Dott. Carlo Maria Teruzzi, presidente OMCeO MB.

teruzzi-Presidente-OMCeOParola anche alle istituzioni: Roberto Scanagatti, sindaco di Monza ha espresso il suo consenso alla lodevole iniziativa indicando come essa rientri tra quelle meritevoli di aiuto e sostegno perché garante di un prezioso e professionale supporto all’intera comunità. Mentre il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala ha espresso la sua vicinanza all’Ordine. “L’impegno dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Monza e Brianza non solo a concentrarsi sul sostegno alla professione medica, ma, come dimostrano i progetti raccontati oggi,  a sostenere il proprio territorio e i suoi cittadini in modo fattivo e concreto, è una volontà lodevole che merita il supporto delle istituzioni.Oggi siamo qui per testimoniare la vicinanza e l’interesse di Regione Lombardia in tal senso. La disponibilità degli ordini professionali ad affiancare il lavoro istituzionale nel monitoraggio del territorio è una scelta dal profondo valore sussidiario che merita il nostro apprezzamento”. Infine Gigi Ponti, presidente della Provincia di Monza e Brianza  ha sottolineato quanto sia necessario avere sul territorio progetti di questo tipo, al fine di essere preparati nel caso di situazioni di emergenza.

Entrando nel merito delle due iniziative,  “Salute in emergenza” è un progetto formativo articolato in dieci lezioni rivolte al personale medico e sanitario operante sul territorio in contesti di emergenza. Il progetto, conclusosi il 13 marzo, è nato dalla necessità di avere un team di medici psicoterapeuti e psicologi psicoterapeuti cooperanti nel territorio di Monza e Brianza in grado di gestire al meglio le situazioni di maxi-emergenze così come di emergenza più puntuali. Al termine del percorso i professionisti hanno acquisito le competenze adeguate per intervenire, con competenza e professionalità, in situazioni di emergenza al fine di favorire il recupero della normalità ed il ritorno alla quotidianità mediante interventi tesi a sviluppare la resilienza delle persone colpite e facilitando la stabilizzazione psicologica sul piano interpersonale e sociale delle persone e della comunità. Secondo oggetto di discussione durante la conferenza stampa è stato il SOV – Servizio Ospedaliero Antiviolenza, nato nel dicembre 2015 dall’intesa tra l’Ordine dei Medici e Chirurghi della provincia di Monza e Brianza, la Procura della Repubblica, l’Asl e l’azienda ospedaliera di Desio e Vimercate. Uno sportello rivolto principalmente alle donne, ma anche ad anziani e minori vittime di maltrattamenti; il primo in Lombardia in grado di supportare ed affiancare le cure mediche profuse dal Pronto soccorso nei casi in cui si sospetti l’incidenza di maltrattamenti. L’obiettivo del SOV è quello di far emergere il fenomeno della violenza domestica fornendo da un lato supporto alle vittime, dall’altro elementi concreti utili alle autorità giudiziarie.

Al tavolo dei relatori erano presenti anche le responsabili dei due progetti che hanno illustrate le iniziative e dato i primi dati:  la Dr.ssa Silvana Torlasco, consigliere dell’OMCeO MB, Coordinatrice della Commissione Psicoterapia dell’OMCeO MB e responsabile del Progetto di “Salute in emergenza”;la Dr.ssa Tiziana Fraterrigo, consigliere dell’OMCeO MB, Coordinatrice della Commissione Pari opportunità dell’OMCeO MB e responsabile del Progetto di “SOV”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi