Quantcast
Lissone, dalla Regione i fondi potenziare il progetto di videosorveglianza - MBNews
Attualità

Lissone, dalla Regione i fondi potenziare il progetto di videosorveglianza

Lissone è arrivata terza su 316. E’ l’ottimo risultato ottenuto dalla Polizia Locale nel bando per accedere a finanziamenti erogati da Regione Lombardia in materia di sicurezza.

comune-lissone-esterno-mb

Lissone è arrivata terza su 316. E’ l’ottimo risultato ottenuto dalla Polizia Locale nel bando per accedere a finanziamenti erogati da Regione Lombardia in materia di sicurezza. Il Comune riceverà così un co-finanziamento di ben 50.000 euro sul totale di 66.099 richiesti per completare il progetto, redatto ad inizio 2016 dal comandante Ferdinando Longobardo e che Regione Lombardia ha ammesso valutandolo con 16 punti, gli stessi conseguiti da Sesto San Giovanni (classificatosi in seconda posizione) e una decina di altre località più piccole.

Il progetto, mira a potenziare il già presente sistema di videosorveglianza comunale, innovandolo dal punto di vista tecnico. In particolare, grazie al co-finanziamento regionale, verranno posizionati sei varchi elettronici in prossimità delle arterie da cui si accede al territorio comunale. In questo modo, l’occhio elettronico avrà la possibilità di rilevare i numeri di targa dei mezzi in transito, rilevando eventuali vetture rubate, sottoposte ad accertamento o ricercate sul territorio nazionale. Grazie al collegamento in tempo reale col Centro elettronico nazionale della Polizia di Stato e in sinergia con la Motorizzazione civile, il bagaglio di informazioni sarà veicolato anche all’Arma dei carabinieri così da poter operare in modo tempestivo in caso di allarme o emergenza.

“La validità del nostro progetto è attestata dall’importante risultato ottenuto nella graduatoria regionale – sottolinea il Comandante Longobardo – e questo risultato ci consente, grazie al co-finanziamento di Regione Lombardia, di poter attuare sul territorio un importante strumento di controllo del nostro traffico. In tempo reale sapremo non solo il flusso di auto in entrata verso Lissone, ma “chi” sta attraversando le nostre strade. Una volta entrato a pieno regime, avremo la possibilità di sentirci più sicuri e di poter favorire interventi tempestivi da parte delle Forze dell’ordine”.

Superati i tempi tecnici di installazione delle videocamere di ultima generazione, i flussi monitorati dal nuovo sistema di videosorveglianza riguarderanno via San Giorgio (al confine con Desio), via Carducci (al confine con Muggiò), via Zanella (nelle immediate vicinanze dello svincolo della Strada Statale 36), viale della Repubblica (nei pressi di via Boito, al confine con Monza), via di Vittorio e via dei Platani. Le immagini saranno disponibili in tempo reale sia presso l’ufficio operativo della Polizia locale di Lissone, sia presso la caserma dei carabinieri di via XXV Aprile. Le immagini saranno registrate dal sistema elettronico e rese disponibili per ulteriori verifiche.

commenta