Attualità

Vimercatese, metropolitana troppo cara? Spunta l’idea della metrotranvia

La metropolitana fino a Vimercate? Per il sindaco di Concorezzo Borgonovo non è la scelta giusta da percorrere, meglio creare la metrotranvia.

riccardo borgonovo-concorezzo

Metropolitana fino a Vimercate? Per il sindaco di Concorezzo Borgonovo non è la scelta giusta da percorrere. Lo annuncia attraverso un comunicato stampa che porta la sua firma.

Secondo lui, la miglior maniera per avere nel vimercatese un sistema di trasporto veloce e ecologico che sgravi dalle strade locali traffico e lunghe code è la creazione di un metrotranvia, che dal capolinea di Cologno Nord arrivi fino alle Torri Bianche di Vimercate passando da Brugherio, Agrate Brianza e Concorezzo. “Il progetto da 470 milioni di euro presentato anni fa non è mai stato praticabile e non lo è ancora oggi a causa dei grandi costi di realizzazione – afferma Borgonovo (in foto a destra)  – per questo credo che tutti assieme si debba seguire un obiettivo concreto come la metrotramvia, che magari viaggia su una corsia preferenziale e che corre parallelamente alla tangenziale est toccando punti nevralgici come il centro Colleoni di Agrate, Concorezzo e le Torri Bianche e l’Energy Park di Vimercate”.

L’idea era stata proposta negli scorsi mesi anche dal deputato del Pd Roberto Rampi, che per diminuire i costi dell’opera aveva parlato anche di metrotranvia e di un percorso preferenziale anche per mezzi su gomma.

Un tema di certo caldo quello della metropolitana, solo una settimana fa il Gas Pane e Rose e l’Unione degli studenti dell’Omnicomprensivo avevano rilanciato l’idea della realizzazione della metropolitana utilizzando anche lo strumento delle petizioni on-line.

“Si tratta di iniziative che comprendo e che rimettano al centro della discussione un tema molto sentito per il vimercatese – continua Borgonovo -. Credo però che si debba puntare non più su un progetto, quello della metropolitana, rimasto nel cassetto a causa dei costi, ma andare avanti assieme per puntare su una mobilità più “leggera” e praticabile in tempi brevi. Lavorando in modo collegiale con i miei colleghi sindaci possiamo ottenere risultati di grande prospettiva futura per i nostri territori.”

commenta