17 Ottobre 2021 Segnala una notizia
"Don Ferdi" va in pensione dopo 30 anni di messe e una multa

“Don Ferdi” va in pensione dopo 30 anni di messe e una multa

17 Marzo 2016

A qualche giorno dalla notizia della multa per le campane al celebre parroco di Villasanta arriva la conferma: don Ferdinando va in pensione e torna nel suo paese d’origine, Pasturo, in Valsassina. È ormai certo che dal primo di luglio non si vedrà più celebrare la Messa.

Don Ferdinando Mazzoleni era stato multato per la somma di duecento euro dal tribunale di Monza a causa del volume troppo alto delle campane che suonano ogni giorno nella sua chiesa di Sant’Anastasia. Un ulteriore stress per un uomo della sua età. Terminati gli anni previsti dal concordato canonico da oltre un anno e provato dai suoi quasi ottant’anni, il sacerdote ha rivelato ai fedeli la sua volontà di andare in pensione durante la S. Messa di domenica scorsa, 13 marzo 2016, nonostante le dimissioni ufficiali fossero già state rassegnate all’inizio di febbraio.

“Sono molto felice del lavoro fatto in questi anni, non solo per le strutture ma per i risultati raggiunti come comunità: la chiesa di Villasanta vanta un numero molto alto di fedeli legati alla vita religiosa, dunque non ho niente di cui pentirmi!”, ha raccontato con orgoglio don Ferdinando, “di attacchi ne ho avuti molti in trent’anni, sono abituato a dire quello che penso anche quando risulta sgradevole, certo è che sono sempre stato attaccato da chi non ha fatto nulla per la comunità.”, ha continuato con una vena di critica.

Nonostante le sue famose prese di posizione che hanno scomodato addirittura Striscia la Notizia, come le campane, il parroco ha contribuito a numerose opere per la comunità villasantese. Primo tra tutti, ha portato a compimento la chiesa rendendola accogliente, ha ristrutturato l’oratorio femminile, il centro Don Gervasoni e la chiesa di Sant’Alessandro ed, infine, ha costruito due campi da calcio per l’oratorio e per la Cosov, società calcistica adiacente.

“Don Ferdi”, come lo chiamano con affetto i frequentatori della parrocchia di Sant’Anastasia, sbarca a Villasanta esattamente trent’anni fa e resta uno dei personaggi più controversi del paese. Nato a Lecco nel 1940, ha iniziato il suo cammino di fede alla giovane età di 5 anni come chirichetto presso la parrocchia di Pasturo, dove ha celebrato anche la sua prima Messa da sacerdote nel lontano 1964.

I villasantesi restano divisi sulla vicenda. Tra di loro c’è chi si dice felice della notizia del pensionamento e non vedeva l’ora di un cambiamento, altri sostengono che “sappiamo quello che perdiamo ma non quello che troviamo!” mentre chi ha avuto occasione di conoscerlo da vicino è profondamente dispiaciuto sia per la faccenda della multa che per il suo ritiro in Valsassina.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Francesca Zonca
Francesca Zonca. Se dovessi riassumere le mie passioni in due parole direi sicuramente lingue straniere e cinema. Studio lingue da quando sono piccola, amo viaggiare ma soprattutto amo riuscire ad entrare in contatto con diverse culture. La comunicazione e l'informazione sono al primo posto per me.


Articoli più letti di oggi