Brianza per il Cuore: “Cardioproteggiamo lo sport!”

"Sport Cardioprotetto", questo uno dei prossimi obiettivi di Brianza per il Cuore Onlus per il nuovo anno. Tutte le strutture sportive MB dovranno essere dotate di defibrillatore. Ecco perchè è importante.

brianza-per-il-cuore-sport-cardioprotetto

Sport Cardioprotetto“, questo uno dei prossimi obiettivi di Brianza per il Cuore Onlus per il nuovo anno. Tutte le strutture sportive della provincia di Monza e Brianza dovranno essere dotate di defibrillatore: la Onlus offre una chance.

Dal 20 gennaio 2016, infatti, ogni struttura sportiva, comprese quelle dilettantistiche, dovrà essere dotata di un defibrillatore DAE funzionante e raggiungibile in caso di emergenza. Il termine dello scorso gennaio è stato prorogato di sei mesi per permettere anche alle strutture più piccole di adeguarsi al cambiamento. Fondamentale anche la formazione del personale alle manovre salvavita in caso di arresto cardiaco. 

cartellone-sport-cardioprotetto-brianza-per-il-cuorePer incoraggiare ed aiutare tali strutture ad acquistare un defibrillatore DAE, Brianza per il Cuore omaggia le società sportive con cartellone e biglietti per sensibilizzare le persone e raccogliere i fondi. Con un contributo simbolico di minimo due euro da parte degli utenti degli impianti, verrà riempito un cartellone, con un cuore ogni venti euro donati e, una volta raggiunte le cifre necessarie, si potranno avere un defibrillatore correttamente posizionato e munito di cartelli di segnalazione (12mila euro), il personale addestrato (15mila euro), staffa e teca per lo strumento salvavita (16 e 18mila euro) ed al traguardo più alto anche piastre e batteria di scorta (20mila euro). Nella foto il cartellone fornito dalla Onlus.

Un ottimo esempio il caso di Cinisello, alle porte di Monza. Le strutture del comune sono già partite due anni fa con tre defibrillatori, nelle piscine Alberti e Paganelli e nella palestra Monte Ortigara, e programmano di installarne altri presso la pista di pattinaggio di via Mozart e le palestre di ginnastica artistica del Parco Nord. Grazie a Brianza per il Cuore il 9 ed il 23 gennaio si sono tenuti i corsi a cui hanno partecipato 70 persone tra istruttori, allenatori e dirigenti ASA al fine di garantire, per ogni evento sportivo, la presenza di almeno una persona abilitata all’utilizzo. La società sportiva di Cinisello si è impegnata a sensibilizzare tutti gli utenti raccogliendo un contributo di due euro per collaborare alla realizzazione dei corsi messi a disposizione dalla Onlus monzese.

Per ulteriori informazioni sul progetto di Brianza per il Cuore, clicca qui.

commenta