22 Aprile 2021 Segnala una notizia
Bancomat contactless attenti alla truffa: ecco come vi rubano i soldi

Bancomat contactless attenti alla truffa: ecco come vi rubano i soldi

19 Febbraio 2016

Una vera e propria truffa quella che sta prendendo piede grazie alla tecnologia contactless sempre più diffusa. Il truffatore tramite un dispositivo POS, quello che in genere si trova nei negozi e permette ai clienti di pagare senza strisciare il bancomat, può muoversi indisturbato tra i passeggeri di metro, treni e quant’altro e sottrarre denaro semplicemente avvicinandosi ai malcapitati.

Le vittime si vedono sottrarre denaro dal conto bancario senza nemmeno accorgersene. Il POS in questione è infatti abilitato per pagamenti senza contatto che possono spingersi fino a 25 euro senza bisogno dell’inserimento del “pin”.

Trovata la truffa, trovata anche la soluzione: in commercio ci sono già portafogli in grado di schermare e proteggere da eventuali intrusioni.

La foto è apparsa sui social network e ritrae un uomo, all’interno di un mezzo pubblico, con in mano un lettore di carte di credito contactless.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Commenti

  1. bufala!

  2. Belthazor dice:

    personalmente, ritengo che sia fattibile, altro che bufala!
    mi basta pensare a quando pago nei negozi con la carta contactless….

    ritengo possibile, che qualcuno apra un contratto con una banca per avere un lettore, magari uno di quelli piccoli che si collegano al cellulare, e lo impieghi in questa maniera.
    l’ennesima tuffa legalizzata che fa guadagnare, legalmente, una banca.
    🙁

Articoli più letti di oggi