Quantcast
Amministrive, a Monza approda Azione Nazionale: "Creare un'alternativa a Scanagatti" - MBNews
Politica

Amministrive, a Monza approda Azione Nazionale: “Creare un’alternativa a Scanagatti”

Primarie subito anche a Monza. Questa la richiesta di Azione Nazionale, neo nato movimento politico di destra (2015 ndr) che arriva in Brianza.

emanuele mosca alleanza nazionale portavoce monza 1

Primarie subito anche a Monza. Questa la richiesta di Azione Nazionale, neo nato movimento politico di destra (2015 ndr) che arriva in Brianza e chiede a gran voce le primarie per la scelta di chi si candiderà alle prossime amministrative 2017.

La città di Teodolinda si prepara alla campagna elettorale e il movimento a carattere nazionale è pronto a strutturarsi ufficialmente in partito. Nel capoluogo brianzolo il portavoce è Emanuele Mosca, 37 anni, avvocato e monzese doc, che si presenta ai cittadini per “ricostruire quella destra compatta che ora manca“.

«Azione Nazionale è il nuovo movimento italiano nato per la rifondazione di una destra unita, nazional-popolare e di governo.  I nostri principi fondanti si basano sulla meritocrazia e non intendiamo prescindere dal nostro bagaglio storico culturale, ideale e di valori» spiega Mosca. Un progetto che parte dal basso e che punta alla massima partecipazione di tutti coloro che, condividendo la stessa linea d’onda politica, vogliono dare una svolta alla Brianza. La sede che ospiterà il circolo cittadino sarà inaugurata tra circa 4 settimane. «Abbiamo preso contatti con vari esponenti della destra monzese, il nostro è un iter in continua evoluzione. A breve saranno definiti anche i referenti per l’intera provincia».

Il programma elettorale ancora non è stato reso noto ma Emanuele Mosca assicura: «Tra i punti chiave ci saranno la salvaguardia del territorio, la tutela dell’ambiente contro l’edificazione selvaggia e la questione sicurezza».  L’obiettivo comune: «Creare una valida alternativa a Scanagatti e la sua giunta. Vogliamo far tornare alle urne i monzesi che per disaffezione nei confronti della politica negli ultimi anni non hanno espresso il proprio voto».

commenta