23 Aprile 2021 Segnala una notizia
Agente della penitenziaria spacciava in carcere

Agente della penitenziaria spacciava in carcere

8 Gennaio 2016

Un agente della polizia penitenziaria in servizio a carcere di Monza é stato arrestato questa mattina all’alba in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere per truffa aggravata, falso ideologico, corruzione in concorso e spaccio di droga in concorso con un detenuto, emessa dal Gip del Tribunale di Monza.

Secondo le indagini del Nucleo Investigativo dei carabinieri di Milano, in collaborazione con la polizia penitenziaria di Monza, l’agente aveva messo in piedi un giro di spaccio di droga e cocaina all’interno della casa Circondariale di San Quirico, che veniva gestito anche da un detenuto.  L’uomo é anche accusato di truffa aggravata e falso ideologico, per avere usufruito nel tempo di numerosi permessi per malattia grazie alla compiacenza di un medico,  a sua volta denunciato a piede libero per truffa.

L’agente, 40 anni, é stato arrestato stamattina all’alba a Barletta, in collaborazione con i carabinieri della locale compagnia. Le indagini sono iniziate nei primi mesi del 2015 dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Milano, coordinati dal sostituto procuratore della Repubblica di Monza Emanuela Massenz, dopo il ritrovamento in carcere da parte di altri agenti della penitenziaria di alcune dosi di hashish e una scheda telefonica.

I carabinieri, chiamati a svolgere le indagini interne alla casa Circondariale con la collaborazione della penitenziaria, hanno ricostruito un articolato giro di spaccio gestito dall’agente quarantenne e da un detenuto di 32 anni, in carcere per spaccio e furto. A portare la droga dietro le sbarre era l’agente, al quale andava circa il 30% dei ricavi.

Lo stupefacente veniva pagato dagli altri detenuti con la complicità dei loro familiari, che versavano il denaro sul conto corrente del trentaduenne. A quel punto l’agente riceveva il contante dai genitori del suo complice e acquistava la droga tenendo per sé la sua fetta di denaro.  Fondamentali per tracciare i passaggi di informazioni, droga e denaro, sono state le attività tecniche svolte dall’Arma, che ha visto i militari impegnati a controllare il traffico telefonico di decine di persone e anche la corrispondenza.

Durante le indagini é emerso che oltre a spacciare, l’agente era solito assentarsi spesso e per lunghi periodi dal posto di lavoro per finta malattia, che trascorreva in vacanza nella sua cittá natale. A firmare i permessi erano quattro dottori, uno risultato compiacente e quindi denunciato per truffa in concorso e gli altri tre spinti dalle documentazioni di false patologie che questi forniva all’agente. Arrestato, il quarantenne é stato accompagnato al carcere militare di Santa Maria Capua Vetere (Caserta).

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi