11 Aprile 2021 Segnala una notizia
Giornata mondiale contro l’Aids: la Brianza non abbassa la guardia

Giornata mondiale contro l’Aids: la Brianza non abbassa la guardia

1 Dicembre 2015

Anche se dell’Hiv negli ultimi dieci anni se ne sente parlare sempre meno, questo non significa che non ci sia più, come molti erroneamente credono. Tutti corrono dei seri rischi: dagli adulti ai giovanissimi che, a causa di un’attività sessuale libera e non protetta, sono tra i più esposti e a rischio. Solo a Monza e Brianza si parla di 200 nuovi malati all’anno. E la Giornata mondiale per la lotta contro l’Aids che si tiene oggi 1 dicembre, promossa dall’Organizzazione mondiale della sanità dal 1988, serve proprio per non abbassare la guardia e tenere alta l’attenzione.

Monza è fra le città che da anni si batte per sensibilizzare la popolazione. In particolare è attivo un progetto del Reparto di Malattie Infettive dell’Ospedale San Gerardo di Monza a cura del direttore Andrea Gori, che ha anche il sostegno delle istituzioni, e della sezione lombarda di Anlais. Il tutto ha il culmine nell’importante corsa non competitiva “Aids Running in Music” che si tiene ogni anno in autunno. Manifestazione a cui quest’anno, 18 ottobre, hanno aderito più di mille persone correndo per il centro di Monza. Un fiume arancio fatto di runner che indossavano la maglietta “Keep Kalm and run for Aids” (LEGGI QUA L’ARTICOLO “Aids Running in Music 2015: più di mille alla corsa per sconfiggere Aids e Hiv” )

aids-running-2015-mb (9)

Il San Gerardo eccellenza nella diagnosi e nella cura della malattia segue 2000 pazienti. Ricordiamo che ancora oggi il numero dei nuovi contagiati è quello che preoccupa di più: 200 nuovi malati all’anno nella sola Monza e Brianza, che si vanno a sommare ai 4000 casi nuovi in Italia, a cui bisognerebbe aggiungere almeno un 35 per cento di persone che non sanno di essere sieropositive. “Il problema è che se ne parla troppo poco – aveva spiegato il professore Gori durante la presentazione della corsa – la popolazione omosessuale conosce il problema, ma pratica comunque una sessualità rischiosa. Peggio fanno i giovani o i giovanissimi che sono del tutto inconsapevoli del rischio di fare sesso non protetti. Non se ne parla quasi per niente a scuola e tanto meno in famiglia: l’educazione sessuale sembra che serva solo a spiegare come si concepiscono i figli. Negli ultimi 20 anni sono drasticamente calati i casi di morte, grazie alle cure che, purtroppo non possono “guarire” l’infezione ma evitare di fare insorgere problemi seri di salute e permettere di svolgere una vita normale, arrivando perfino a concepire dei figli sani. Sapere di avere l’HIV può aiutare a evitare di trasmetterlo ad altri, ma anche consente di curarsi prima che sia troppo tardi.”

Un altro importante gesto arriva dal mondo dello sport. Gli atleti del Consorzio Vero Volley saranno sul Tram della prevenzione per sostenere l’iniziativa SafeBook by Durex, il progetto didattico gratuito rivolto alle classi medie e superiori di tutta Italia. Testimonial dell’evento “TRAsMettere Prevenzione”, organizzato da Asa Onlus Milano in collaborazione con il Comune di Milano e ATM, in occasione della giornata mondiale contro l’Aids.

Inoltre segnaliamo che lAsl di Monza e Brianza anche quest’anno ha deciso di celebrare la Giornata Mondiale con un’apertura straordinaria della sede dell’Unità Operativa di Malattie Trasmissibili Sessualmente di Muggiò (via Dante 1). Per tutta la settimana, dal 30 novembre al 4 dicembre, dalle 16 alle 19 sarà possibile accedere all’ambulatorio per sottoporsi al test dell’Hiv  e per chiedere informazioni. Resterà attivo anche il numero verde 800512103.  L’accesso avviene senza appuntamento, senza impegnativa del medico di famiglia. L’esame verrà eseguito in forma annonima e gratuita attraverso l’esame del sangue e/o della saliva.

aids-running-2015-mb (12)

 

 

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Simona Sala
Simona Sala tra i fondatori nel 2008 di MB News, responsabile marketing e social manager. La mia passione sono i viaggi e la fotografia, passioni che vanno a braccetto. Ma quando per questioni di tempo non posso andare dove vorrei leggo, leggo, leggo meglio se diari di viaggio o storie di Paesi lontani. Mi piacciono la chiarezza, le persone genuine e la buona cucina.


Articoli più letti di oggi