17 Aprile 2021 Segnala una notizia
Bloccato giro di auto rubate, pezzi rivenduti a Desio e Usmate

Bloccato giro di auto rubate, pezzi rivenduti a Desio e Usmate

18 Dicembre 2015

Rubavano auto di piccola e media cilindrata e poi le rivendevano a 500 euro a due autodemolitori di Desio e Usmate Velate, che rivendevano poi i pezzi di ricambio in nero.

Due pregiudicati italiani residenti nel milanese sono risultati i “gestori” del giro di furti, grazie a un’indagine dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Sesto San Giovanni (Milano). I due, già arrestati in flagranza per furto durante le indagini, sono stati sottoposti oggi ad ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal Gip del Tribunale di Monza.  Entrambi sono accusati di aver messo a segno almeno dodici furti di auto in tutta la provincia di Milano.

Le indagini erano iniziate nei primi mesi del 2014, quando i militari avevano bloccato i due ladri per un controllo e li hanno denunciati perché trovati in possesso di tronchesi e attrezzature per scassinare serrature. Con attività tecniche e di pedinamento i carabinieri li avevano arrestati una prima volta per furto, per poi arrivare a ricostruire la rete di furti e smercio organizzata dai due uomini.

Le auto venivano rivendute per 500 euro circa ai due autodemolitori (i cui titolari sono stati denunciati per ricettazione) che provvedevano allo smontaggio dei pezzi di ricambio da destinare al mercato nero, ricavandone ingenti profitti. Durante l’operazione sono stato denunciati altri due presunti ricettatori, un 35enne pregiudicato di Como e un 48enne di Senago (MI).

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi