22 Aprile 2021 Segnala una notizia
Area vasta, la proposta di Brivio: “Lecco con Como e Monza”

Area vasta, la proposta di Brivio: “Lecco con Como e Monza”

7 Dicembre 2015

Il sindaco Virginio Brivio lancia la sua proposta sull’alleanza territoriale che il capoluogo manzoniano sarà chiamato a decidere alla luce della riforma sul riordino degli enti locali e il superamento della dimensione delle province. Lo ha fatto domenica al Teatro della Società nel corso del suo intervento alla consegna delle civiche benemerenze, nel giorno della festa patronale di San Nicolò.

“Non credo che oggi siamo chiamati a difendere un’autonomia conquistata con fatica, costa poco ma non ci porta molto lontano dire che tutto deve rimanere così perché tutto non può rimanere così – ha proseguito il sindaco guardando al futuro dell’area lecchese – allo stesso tempo nuove aree vaste non possono essere imposte dal passato o da un disegno normativo calato dall’alto, deve emergere la capacità di disegnare una nuova storia, captare sinergie di rete, integrando le realtà del nostro territorio senza annullarle. Quindi, non diventare periferia di altri, scegliere e non farsi scegliere”. (continua a legge l’intervento del sindaco Brivio su LeccoNotizie).

Un intervento però che difficilmente troverà una risposta positiva in quel di Monza e Brianza, dove per seguire la riforma la direzione presa sembra più di guardare verso Milano (e l’area metropolitana) che verso la creazione di un’area pedemontana.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Commenti

  1. MassimoC dice:

    L’ultimo periodo di quest’articolo è chiaramente un’idea personalissima
    dell’articolista, che è tutta da dimostrare nella realtà.
    Io quoto al
    100% la proposta di Brivio: abbiamo faticato mezzo secolo per vederci
    riconosciuto il titolo di capoluogo di provincia, ci mancherebbe che vi
    rinunciassimo. Per cosa poi? Per scomparire nel suburbio indifferenziato
    della periferia milanese? Ma per favore….
    Ben diversa invece
    sarebbe la fusione con Como e Lecco: fusione per UNIONE, non per
    incorporazione. Vorrebbe dire dialogare alla pari con realtà molto
    simili alla nostra, con le quali abbiamo moltissimo se non tutto da
    condividere.
    Questo non vuol dire costruire muri a difesa dalla
    realtà metropolitana: dico che una provincia grande e forte come quella
    che nascerebbe avrebbe possibilità di alzare la voce in Regione, e
    dialogare alla pari col dinosauro milanese.

    La recente
    incorporazione della nostra Confindustria in Assolombarda non deve
    ingannare: si tratta di un’iniziativa personale di Dell’Orto, intrapresa
    unicamente per il suo tornaconto (leggasi carriera) personale. Vedremo
    se i fatti gli daranno ragione, il tessuto Milanese è molto diverso da
    quello Brianzolo. Io non mi stupirei affatto se ad un certo momento a
    qualcuno venisse in mente di rifondare una Confindustria MB.

    SI ALLA PROVINCIA UNICA DELL’ALTA LOMBARDIA, NO ALLA CITTA’ METROPOLITANA!

Articoli più letti di oggi