18 Aprile 2021 Segnala una notizia
Monza, Sottopasso pedonale di via Rota, lavori rinviati alla prossima Primavera

Monza, Sottopasso pedonale di via Rota, lavori rinviati alla prossima Primavera

19 Novembre 2015

La riqualificazione del sottopasso pedonale di via Rota – Grassi può attendere. Il progetto da 200 mila euro varato la scorsa primavera dall’amministrazione comunale non ha ancora concluso il suo iter. L’appalto per l’aggiudicazione dei lavori è in ritardo e l’assessore alle Opere pubbliche, Antonio Marrazzo, ha annunciato uno slittamento del cantiere alla prossima primavera. Siccome però il degrado avanza, l’assessore ha autorizzato l’esecuzione di alcuni piccoli interventi di riqualificazione che dovrebbero svolgersi proprio in questi giorni.

Il sottopasso di via Rota – Grassi è stato anche al centro di una piccola protesta di quartiere, con diversi residenti che hanno preso carta e penna per chiedere al Comune interventi a breve termine. In particolare, sotto accusa sono finiti i muri sporchi e pieni di scritte, l’illuminazione debole e le piastrelle che oltre a essere scivolose stanno anche saltando tutte fuori dalla loro sede. Poi, c’è la questione della convivenza fra ciclisti e pedoni, resa difficile se non addirittura pericolosa a a causa della mancanza di percorsi separati.

Le operazioni di riqualificazione programmate per questo autunno sono state però rimandate. Intoppo burocratici e forse anche problema economico hanno spinto l’assessore ad aggiornare il via libera ai cantieri. La nuova deadline fissata è la prossima primavera e nel corso dell’inverno l’assessore conta di superare tutti gli ostacoli.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi