21 Aprile 2021 Segnala una notizia
Lega Pro: per il Renate arriva una brutta sconfitta contro l'Albinoleffe

Lega Pro: per il Renate arriva una brutta sconfitta contro l’Albinoleffe

30 Novembre 2015

Sanguinosa sconfitta in terra orobica per il Renate, che come contro la Cremonese viene piegato di misura. Stavolta però, il k.o. produce anche la perdita di una posizione in classifica, con i padroni di casa che salgono a quota 11 e spingono le pantere al penultimo posto in classifica. Dopo un buon primo tempo, il Renate perde vigore nella ripresa, dove costruisce una (seppur colossale) sola palla-gol in 49′ effettivi. Troppo poco in un confronto diretto di questa valenza, ed il sesto passo falso in campionato è servito.

Renate che cambia pelle allo Stadio “Atleti Azzurri d’Italia”: accantonato il tradizionale 3-5-2 per far spazio ad un più offensivo 4-3-3 con Scaccabarozzi e Napoli ai lati di Ekuban, ed il rientro di Valagussa a centrocampo dal 1′. In difesa il “sacrificato” di turno è Ruggero Riva, con Sciacca e Anghileri sulle corsie laterali ed il tandem Di Gennaro-Teso in mezzo. Mister Sesia, al debutto casalingo, ripropone per 9/11 la stessa formazione che aveva impattato a reti bianche a Piacenza. Le uniche due varianti sono Danti al posto di Bentley e Perini (uno degli ex assieme a Muchetti, Gianola, Amadori e Kanis) in luogo di Gianola. Il modulo adottato dai seriani è il 3-5-2.

Gara importantissima per entrambe le squadre, chiamate a fare punti pesanti in ottica salvezza. Tutto ciò si riflette in campo dove, a parte una leggera supremazia delle pantere nei primi 6-7′, non succede di fatto nulla fino al 20′ inoltrato. Renate più manovriero ma comunque poco ficcante, AlbinoLeffe ad intasare tutte le linee e propenso a ripartire, tuttavia senza mai riuscirci concretamente. La prima occasionissima arriva al minuto 26, quando Ekuban, scattato in posizione regolare, davanti ad Amadori apre troppo il sinistro e manda la sfera sul fondo. Crescono i ragazzi di Boldini, che pochi istanti dopo reclamano un calcio di rigore per trattenuta in area ai danni di Valagussa. Capannello di “all blacks” intorno a Detta, ma il fischietto mantovano lascia proseguire. Al 37′ la doccia fredda. Su un cross da destra di Muchetti, D’Iglio lasciato colpevolmente solo irrompe in area di rigore e con il piatto destro al volo batte Castelli. Il gol è un pieno d’entusiasmo per la celeste, che negli spogliatoi si porta un prezioso vantaggio da custodire nei secondi 45′ di gioco.

Si riparte con subito un cambio in casa renatese: fuori Ekuban, subito spazio per Evans Kondogbia. I ragazzi di Boldini hanno bisogno di una scossa per rimettere la situazione in parità, ma il primo squillo è dell’AlbinoLeffe. Ripartenza di Perini, cross pennellato sul palo lontano per Soncin, che in acrobazia colpisce male e spreca il possibile 2-0. La prima risposta brianzola si materializza due minut dopo, ma il destro dalla distanza di Kondogbia non spaventa Amadori. Addirittura clamorosa la chance che capita sul sinistro di Napoli al minuto 11: punizione di Chimenti, sponda aerea di Teso prima e Di Gennaro poi, con l’ex Pisa che da pochi passi spara sull’estremo difensore in uscita. Boldini richiama un buon Valagussa in panchina, inserisce Valotti e arretra Scaccabarozzi a centrocampo. Renate sempre e necessariamente a trazione anteriore, ma l’AlbinoLeffe gestisce l’1-0 allo scoccare del 25′. Il tempo corre impietoso a Bergamo, con le pantere che non riescono a scalfire la muraglia seriana di mister Sesia. Poche idee, troppa confusione e sterilità per cercare di impensierire il pacchetto difensivo celeste. Nei quattro minuti di recupero i bergamaschi stringono i denti, e al triplice fischio chiudono in cassaforte tre punti di rara importanza…

ALBINOLEFFE – RENATE 1-0

ALBINOLEFFE (3-5-2): Amadori; Checcucci, Vinetot, Magli; Muchetti, Danti (45′ st Gianola), Perini, D’Iglio (42′ st Bentley), Cortinovis M.; Soncin, Girardi (33′ st Brega). A disposizione: Cortinovis S., Mureno, Martino, Paris, Nichetti, Kanis, Calì, Stronati. All. Sesia

RENATE (4-3-3): Castelli; Sciacca, Di Gennaro, Teso, Anghileri; Valagussa (16′ st Valotti), Malgrati, Chimenti; Scaccabarozzi, Ekuban (1′ st Kondogbia), Napoli (26′ st Graziano). A disposizione: Ghirlandi, Riva, Romanò, Solini. All. Boldini

ARBITRO: Sig. Detta di Mantova (Sig. Saccenti di Modena – Sig. Baldelli di Reggio Emilia)

RETI: 37′ D’Iglio

NOTE: Serata fredda con cielo sereno, terreno di gioco in ottime condizioni. Nessun giocatore espulso, ammoniti Checcucci, Girardi (A), Di Gennaro (R). Calci d’angolo: 2-2. Recupero: 1′ pt + 4′ st. Spettatori: 450.

Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un comunicato proveniente da fonte esterna (Ufficio Stampa Ac Renate) e pubblicato integralmente.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi