21 Aprile 2021 Segnala una notizia
Lega Pro: buona prova del Renate contro il Sud Tirol... ma è ancora pareggio

Lega Pro: buona prova del Renate contro il Sud Tirol… ma è ancora pareggio

16 Novembre 2015

Secondo pareggio di fila, terzo risultato utile consecutivo e quinto 0-0 stagionale per il Renate, che a Bolzano gioca una gara dai due volti e va vicino al colpaccio sul campo dei biancorossi altoatesini, tanto spumeggianti nella prima frazione, quanto inconsistenti nella seconda. Le pantere vengono fuori alla distanza, colpiscono un legno pazzesco con Ekuban, ma non trovano la zampata decisiva, quella che avrebbe dato una bella sterzata alla classifica.

Dopo l’ottimo pareggio casalingo contro il Pavia, mister Boldini opta per una totale riconferma dell’undici di partenza. Il modulo è quel 3-5-2 adottato anche sul versante opposto da mister Stroppa, che in attacco, dopo le fatiche di Coppa Italia, ripropone ancora Maritato al fianco di un riposato Tulli. A centrocampo non recupera Crovetto sull’out di sinistra, e allora c’è ancora spazio per l’ex Albinoleffe Cia, con il conseguente spostamento in corsia di Fink. I restanti 9/11 sono gli stessi che sette giorni fa hanno superato in trasferta la Giana Erminio.

Dopo i primi 10′ al sapore di camomilla, il Sudtirol è quasi letale al primo vero affondo, nato da una bella accelerazione di Tulli, il cui cross al bacio non viene convertito in rete da Maritato, appostato a due passi da Castelli. Gli altoatesini spingono, e al minuto 13, su una gran verticalizzazione di Bertoni, Tulli in velocità “brucia” Di Gennaro, ma con il pallonetto non può scavalcare Castelli in uscita. La partita è comunque nelle mani dei biancorossi di casa, che costringono le pantere ad un “low profile” e ad un baricentro troppo basso, soprattutto se accostato al primo tempo contro il Pavia. Solo al 38′, dopo una lunga fase di torpore, i nerazzurri escono dal loro guscio. Su un lungo lancio dalle retrovie, Ekuban fa sponda di petto per Scaccabarozzi, il cui destro di prima intenzione pecca di precisione e si perde sul fondo. L’ultimo sussulto – e che sussulto – del primo tempo è ancora di marca Sudtirol. Il lancio di Bertoni viene agganciato benissimo da Cia, che dopo aver eluso Di Gennaro con una finta, spara addosso al provvidenziale Castelli. Su questa enorme chance sprecata dai padroni di casa, si chiude il primo tempo. Reti inviolate al “Druso”, Renate apparso troppo timoroso per poter graffiare e lasciare il segno.

Si torna in campo, e la prima novità è costituita dall’immediato ingresso di Aiman Napoli al posto di Marco Valotti. E’ un altro Renate al “Druso”, più coraggioso e intraprendente, e addirittura vicinissimo al vantaggio al minuto 11. Delizioso il lancio smarcante di Riva, non da meno il controllo di Ekuban, che prima spara addosso a Miori, poi da posizione defilata colpisce un palo a dir poco clamoroso. Ancora pantere pericolose al quarto d’ora, sugli sviluppi di un contro-cross di Scaccabarozzi, da cui scaturisce una mischia in area conclusa da un debole destro di Sciacca. Al 23′ sono ancora gli uomini di Boldini a mettere in apprensione il Sudtirol. Protagonista è Di Gennaro, il cui tiro-cross da destra quasi beffa Miori, costretto a smanacciare in calcio d’angolo. E’ di fatto una ripresa quasi a senso unico, e poco prima della mezzora, il Renate non sfrutta a dovere un contropiede in situazione di 3vs1. Chimenti la mette nello spazio per Scaccabarozzi, che allunga il passo ma è costretto a calciare in precario equilibrio, con la sfera che sorvola la traversa. I brianzoli sembrano averne di più, ma la stanchezza incombe, e con il passare dei minuti gli errori si moltiplicano ad entrambe le latitudini. Stroppa prova anche la carta Kirilov e passa al 3-4-3, Boldini risponde inserendo il vigore atletico di Graziano per uno stremato Scaccabarozzi. Marchetti concede 2′ di extra-time, un lasso di tempo esiguo per i due undici, che spartiscono un punto a testa in attesa del prossimo impegno di campionato. Che per le pantere sarà sabato al “Città di Meda” (ore 17,30) contro la Cremonese.

 

TABELLINO:

SUDTIROL – RENATE 0-0

SUDTIROL (3-5-2): Miori; Mladen, Tagliani, Bassoli; Tait, Furlan, Bertoni (39′ st Kirilov), Cia, Fink (24′ st Bandini); Maritato (18′ st Gliozzi), Tulli. A disposizione: Demetz L., Brugger, Demetz A., Melchiori, Girasole, Spagnoli. All. Stroppa

RENATE (3-5-2): Castelli; Di Gennaro, Teso, Riva; Sciacca, Scaccabarozzi (41′ st Graziano), Malgrati, Chimenti, Anghileri; Ekuban, Valotti (1′ st Napoli). A disposizione: Moschin, Solini, Romanò, Soldi, Kondogbia. All. Boldini

ARBITRO: Sig. Marchetti di Ostia Lido (Sig. Sartori di Padova – Sig. Tribelli di Castelfranco Veneto)

NOTE: Serata fredda con cielo sereno, terreno di gioco in discrete condizioni. Nessun giocatore espulso, ammoniti Tagliani (S), Chimenti (R). Calci d’angolo: 3-2 per il Renate. Recupero: 2′ pt + 2′ st. Spettatori: 900 circa

 

*Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un comunicato proveniente da fonte esterna (AC Renate) e pubblicato integralmente.

Foto gentilmente concesse da AC Renate

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi