13 Aprile 2021 Segnala una notizia
Vaprio d'Adda, sorprende il ladro in casa: spara e lo ammazza

Vaprio d’Adda, sorprende il ladro in casa: spara e lo ammazza

20 Ottobre 2015

Sembrano essere sempre più chiari i contorni dell’omicidio di Vaprio d’Adda. Da una prima ricostruzione fatta dai carabinieri pare che il padrone di casa abbia sorpreso il 25enne entrato per rubare e gli abbia sparato.

Il fatto sarebbe accaduto questa notte verso l’1,30 quando l’uomo che abita a Vaprio d’Adda avrebbe sentito dei rumori. Da una prima ricostruzione pare che allarmato si sia alzato dal letto e si sia trovato faccia a faccia con l’intruso. Quest’ultimo potrebbe avergli puntato la luce della torcia in faccia e il padrone di casa spaventato ha sparato con la pistola detenuta e denunciata regolarmente.

La ferita da arma da fuoco è stata fatale per il giovane ladro che è morto poco dopo. Sul posto, prima che il padrone di casa potesse avvertire, come successivamente ha fatto, il 118 denunciando l’accaduto, erano già stati chiamati i carabinieri da una vicina di casa, che aveva visto degli uomini girare furtivi intorno all’abitazione che avevano preso di mira.

Purtroppo i militari non sono riusciti ad arrivare prima che l’uomo sparasse.

Se la dinamica dei fatti fosse confermata, l’ipotesi di reato a cui va incontro l’uomo è di eccesso colposo di legittima difesa.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Commenti

  1. Giuseppe dice:

    Al solito. Se lo ammazzavano i ladri era “normale”. Siccome ci ha lasciato le penne il “povero” delinquente ora rischia la galera il tizio che dormiva tranquillo a casa sua! Povera Italia!

Articoli più letti di oggi