11 Aprile 2021 Segnala una notizia
Un noir che racconta la dura realtà criminale: arriva "L'ultimo confidente"

Un noir che racconta la dura realtà criminale: arriva “L’ultimo confidente”

20 Ottobre 2015

Suspance, segreti e personaggi borderline. Amanti del genere noir, è il vostro momento. Imperdibile appuntamento, giovedì 22 ottobre alle ore 21.00 presso l’Auditorium Santa Elisabetta dell’Oratorio San Luigi di Muggiò, la presentazione del nuovo libro Luca Scarpetta e Giancarlo Rapone “L’ultimo confidente” (Acar Edizioni).

Luca Scarpetta, giornalista e scrittore, ha deciso di collaborare intensamente con Giancarlo Rapone, Comandante della Stazione dei Carabinieri di Muggiò che, per undici anni,  è stato un agente del Road (Reparto Operativo Antidroga dell’Arma dei Carabinieri), con il ruolo di infiltrato tra i narcotrafficanti colombiani, uomini della ‘ndrangheta e della mafia. L’incontro tra i due ha portato alla tessitura di una trama avvolgente, basata su una serie di storie vere amalgamate l’una con l’altra all’interno di una cornice narrativa verosimile, sotto forma di romanzo noir.

La trama
 Febbraio 1996. Il Reparto Operativo Anti Droga dei Carabinieri, il Road, deve concludere un’ultima operazione, prima di chiudere per essere sostituito dal Ros. All’apparenza si tratta di un lavoro come tanti, quasi di routine: traffico internazionale di cocaina, spaccio su larga scala, riciclaggio attraverso finanziarie colluse. E dopo dieci anni trascorsi tra i narcos sudamericani, Mario e Paul ormai conoscono il copione a memoria. Questa volta però gli infiltrati del Road si imbattono in due variabili impazzite: da un lato Silvia Luz Arcanjo, sexy e spietata regina del narcotraffico, e dall’altro Ennio Olivieri, il più fidato dei confidenti di Mario. Sempre sul filo del rasoio tra criminalità e giustizia, il confidente ricompare in concomitanza ad un misterioso duplice omicidio al Prince, celebre discoteca di Milano gestita da Mustafà il libico, un’altra vecchia conoscenza del Road con un trascorso oscuro e un presente tutto da decifrare. Sono troppi però i pezzi che non trovano posto sulla scacchiera di Mario e Paul, sui quali molto presto si allungheranno gli spettri del passato: un segreto, che un tempo ha probabilmente salvato il Road,  manderà infatti in frantumi le poche certezze dell’infiltrato.

“L’idea di questo libro è nata da alcune operazioni che il comandante Giancarlo Rapone ha effettuato come infiltrato – spiega l’autore Luca Scarpetta – quando lavorava per il Road, il Reparto Operativo Anti Droga dei Carabinieri, attivo fino al 1996. Tra la fine del 2011 e l’inizio del 2012, mi è capitato di incontrare casualmente Rapone, che dopo l’esperienza letteraria de “L’Infiltrato” scritto da Giancarlo Brambilla mi disse che gli sarebbe piaciuto scrivere un altro libro, ma questa volta incentrato sulla figura del confidente e mi propose di collaborare. Ne rimasi ovviamente lusingato e accettai immediatamente, così nella primavera del 2012 iniziammo a registrare: ci siamo incontrati per sei mesi, durante i quali Rapone mi ha parlato dei suoi confidenti, mi ha raccontato le loro storie, mi ha spiegato chi erano, in quale modo si muovevano, come lavoravano e quali rapporti li legavano agli infiltrati”. E ancora: “L’obiettivo è di mettere in risalto in modo particolare il lato più umano dei confidenti, che sono personaggi borderline, sospesi sul filo tra bene e male, tra la vita e la morte, ma che soprattutto sono uomini “maledetti, dannati e soli”. Il tutto all’interno di una fiction caratterizzata da azione, suspence e colpi di scena a ripetizione”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi