23 Aprile 2021 Segnala una notizia
Pedemontana e Comuni ai ferri corti, i sindaci preparano una causa legale

Pedemontana e Comuni ai ferri corti, i sindaci preparano una causa legale

28 Ottobre 2015

I sindaci della tratta B2 fanno causa a Pedemontana. Al termine del Collegio di Vigilanza convocato in Regione Lombardia per fare il punto sull’apertura della ratta B1 di Pedemontana, già fissata per il prossimo 5 novembre, le amministrazioni di Lentate sul Seveso, Meda, Seveso, Barlassina, Bovisio Masciago e Cesano Maderno hanno annunciato il via libera al percorso amministrativo per la nomina di un legale a tutela del territorio. La decisione dei sindaci nasce da una constatazione semplice: l’apertura della B1 senza opere di compensazione a livello locale comporterà gravi ripercussioni sul traffico già congestionato della Milano-Meda e della viabilità locale.

“Abbiamo atteso le risposte che ci erano dovute per troppo tempo, ma le risorse e gli interventi promessi sono ancora sulla carta e ora ci troviamo davanti al fatto compiuto – spiega il Presidente della Provincia di Monza, Gigi Ponti, sindaco di Cesano Maderno, al termine della riunione a Milano – Non ci resta che ricorrere all’ultima via a disposizione, l’azione legale contro Pedemontana”.
Nel mirino dei sindaci il mancato rispetto dell’accordo di programma sottoscritto nel 2007 e del relativo crono programma da parte della Società Pedemontana che – sottolineano dalla Provincia – avrebbe dovuto prendersi in carico la tratta brianzola della Milano – Meda, pari a 9,5 km già da gennaio 2015.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi