Quantcast
Gi Group Team mostra carattere, ma non basta contro i trentini della Diatec - MBNews
Sport

Gi Group Team mostra carattere, ma non basta contro i trentini della Diatec

Un match acceso e una buona performance dei nostri atleti brianzoli, ma tutto questo non è bastato a Mister Vacondio per strappare la vittoria ai trentini della Diatec.

gigroup-trentino-pallavolo-1

Davanti a quasi 2500 spettatori (record di presenze al Palazzetto dello Sport di Monza da quando il Consorzio Vero Volley è in Superlega), il Gi Group Team Monza non riesce ad avere la meglio sulla Diatec Trentino, nella prima giornata di Superlega UnipolSai 2015/2016. I campioni d’Italia in carica passano 3-1 sulla squadra di Vacondi, grazie ad un’ottima correlazione muro-difesa e guidati da un Gabriele Nelli in grande spolvero, che ha chiuso con 18 punti ed il premio di Mvp del match. Al Gi Group Team Monza rimane, comunque, la consapevolezza di aver sfornato una prova di grande carattere, soprattutto nei momenti caldi dei set, e di aver giocato appoggiandosi alla coralità di un gruppo che sembra aver trovato già la giusta alchimia. I monzesi chiudono con tre uomini in doppia cifra (Botto, Verhees e Rousseaux),  Galliani che ha risposto presente quando è stato chiamato all’appello, un ottimo Rizzo in ricezione e un Beretta preciso sia a muro che in attacco, orchestrati da un ottimo Jovovic in regia.

Il primo set si apre con le squadre che si affrontano punto a punto fino al 9-9, poi Trento è avanti al time-outgigroup-trentino-pallavolo18 tecnico
12-11, grazie all’errore al servizio di Botto. Al ritorno in campo la Diatec Trentino prova a scappare grazie ad un filotto di tre punti (Nelli, errore Jovovic, Lanza) ma il Gi Group Team Monza reagisce con grande carattere: due giocate di Rousseaux ed un ace di Jovovic riportano il match in parità, 15-15. Ancora due punti di Trento (grande giocata di Giannelli e muro di Solè su Renan) riportano gli ospiti avanti, 19-16 e Vacondio chiama a raccolta i suoi. Verhees schiaccia a terra un gran primo tempo, 22-19 ma il vantaggio accumulato dalla Diatec non permette il rientro dei padroni di casa: Lanza gioca d’astuzia il mani fuori e i trentini si aggiudicano il primo set, 25-20.

Nel secondo parziale sono ancora i campioni d’Italia in carica a provare a scappare per primi (3-0) ma il Gi Group acciuffa il pari con due giocate di fila di Rousseaux da posto quattro, 6-6. Nonostante la Diatec chiuda avanti al time-out tecnico 12-9 (ace di Giannelli), i monzesi prima agganciano il pari con due giocate di Botto (diagonale da posto quattro ed ace), intervallate dal primo tempo di Verhees, 14-14, e poi sorpassano grazie all’attacco vincente di Rousseaux da posto quattro, 18-17. Dopo aver conquistato il vantaggio, il Gi Group Team prende coraggio e non smette di andare a segno: primo tempo di Beretta e diagonale di Botto, 21-19 per Monza. Botto gioca intelligentemente sulle mani del muro ospite, 23-21 ed il pubblico spinge il Gi Group a conquistare il secondo set 25-22 (primo set conquistato dai monzesi al terzo confronto assoluto con Trento).

Il prologo del terzo parziale è lo stesso del secondo: gli ospiti partono subito forte piazzando un filotto di tre punti (3-0), il Gi Group Team aggancia la parità (4-4) ma sono ancora i campioni d’Italia a provare a mettere la freccia approfittando dei quattro tocchi di Monza e della difficile pipe non tenuta in campo da Rousseaux, 7-5. E’ ancora Botto a prendere per mano i suoi: due giocate del capitano tengono incollate il Gi Group Team alla Diatec, 15-12, e Stoytchev chiama time-out. Gli errori dei monzesi al servizio (Verhees e Jovovic) agevolano Trento che, con il muro di Mazzone su Renan, si porta sul 20-16, costringendo Vacondio al time-out.  Verhees va a segno con il primo tempo, 21-18, ma Lanza gli risponde da posto quattro, 22-18. Nonostante la reazione dei monzesi con il pallonetto di Botto da posto quattro (23-20), il vantaggio accumulato e un filotto di tre punti (Solè e attacco out di Renan), consente agli ospiti di chiudere il parziale 25-20.

Nel quarto set, dopo il botta e risposta iniziale (2-2), Trento piazza un filotto di cinque punti che vale il 7-2. Vacondio lancia in campo Galliani al posto di Rousseaux: Renan gioca bene il mani fuori, ma Botto non tiene in campo il servizio, 8-3. Quando sembra che il sestetto di Stoytchev abbia in mano punteggio e gioco, il Gi Group Team piazza due punti di fila (primo tempo di Beretta ed errore di Trento) ed il tecnico ospite chiama time-out sull’8-5 per i suoi. Esce fuori il carattere del Gi Group Team: una delizia di Jovovic di seconda intenzione, il mani fuori di Renan ed il muro di Verhees su Lanza, consentono il meno due, 11-9. Botto spara a rete il servizio e la Diatec chiude avanti al time-out tecnico, 12-9. Al ritorno in campo la Diatec prova a scappare 15-10, ma Galliani prima piazza un muro su Nelli e poi va a segno da posto quattro, 15-12. Nonostante il vantaggio dei campioni d’Italia, il Gi Group Monza ci crede: Renan gioca bene sulle mani del muro e Galliani va a segno con un ace, 16-14 e Stoytchev chiama a raccolta i suoi. Sale il ritmo di gioco, con i due sestetti che lottano su ogni pallone: Renan piazza un diagonale vincente che vale il meno due, 18-16, Verhees mette a segno il muro del 19-18, ma Nelli non sbaglia, 20-19 ancora per Trento. I campioni d’Italia non calano d’intensità e Monza prova con tutte le forze a rimanere incollata: Galliani, uno dei migliori dei padroni di casa in questo set, va a segno da posto quattro, 21-20, Lanza gioca bene il mani fuori e Renan lo imita, 22-21 per Trento. Nel finale il pubblico di casa supporta con tutte le sue forze un Gi Group Team che sembra non arrendersi mai: Beretta schiaccia a terra il primo tempo del meno uno, 23-22, ma Antonov va a segno da posto quattro e Giannelli mura Botto. Finisce 25-22 e 3-1 per la Diatec Trentino che conquista i primi tre punti della stagione.

gigroup-trentino-pallavolo9

Thomas Beretta (centrale Gi Group Team Monza): “Credo che almeno il tie-break l’avremmo meritato. Siamo stati quasi sempre sotto, ma non ci siamo mai arresi, giocando con grinta e generosità. Facciamo comunque i complimenti a Trento che ha sbagliato meno di noi, dimostrando di essere una grande squadra. Nonostante tutto, mi ritengo molto soddisfatto della nostra prestazione: abbiamo giocato da gruppo, senza disunirci mai e sapendo reagire nei momenti delicati. Se riusciremo nelle prossime partite a sbagliare meno, sono sicuro che ci toglieremo delle grandi soddisfazioni”.

Radostin Stoytchev (Primo Allenatore Diatec Trentino): “Sono contento per i tre punti ma anche per la prestazione della squadra che ha saputo stringere i denti in una situazione non semplicissima sotto tanti punti di vista. Il risultato è quindi importante ma lo è altrettanto anche il modo in cui è arrivato; ci sono tante cose da registrare, dobbiamo recuperare due giocatori importanti come Urnaut e Djuric ma nel frattempo non ci scoraggiamo e ci appoggiamo con chi abbiamo come Antonov, Lanza e Nelli che oggi sono stati davvero bravi nel momento decisivo del match, fra terzo e quarto parziale. Siamo cresciuti nel corso del match trovando maggiore aiuto da tutti i fondamentali; adesso pensiamo già al prossimo appuntamento, finalmente di fronte al nostro pubblico”.

 Il Gi Group Team Monza sarà impegnato domenica 1 novembre, nella seconda giornata di Superlega UnipolSai, in programma a Latina, contro la Ninfa, alle ore 18.00 (diretta Sportube – Lega Volley Channel).

GI GROUP TEAM MONZA – DIATEC TRENTINO: 1-3 (20-25; 25-22; 20-25; 22-25)

GI GROUP MONZA: Jovovic 2, Rousseaux 12, Beretta 9, Renan 9, Botto 15, Verhees 12; Rizzo (L); Daldello, Galliani 7. N.e. Copelli, Sala, Mercorio, Brunetti (L), Gao Qi. All. Vacondio
DIATEC TRENTINO: Van De Voorde 3, Giannelli 4, Lanza 16, Solé 14, Nelli 18, Antonov 13; Colaci (L); Mazzone D. 3, De Angelis, Bratoev. N.e. Mazzone T., Djuric. All. Stoytchev

ARBITRI: Tanasi, Cipolla.
DURATA SET: 27’, 29’, 27’, 27’; tot. 1h50′
IMPIANTO: Palazzetto dello Sport di Monza
NOTE: 2465 spettatori
GI GROUP TEAM MONZA: battute sbagliate 13, vincenti 4, muri 4, errori 23, attacco 50%
DIATEC TRENTINO: battute sbagliate 11, vincenti 4, muri 9, errori 19, attacco 50%

MVP: Gabriele Nelli

*Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un comunicato proveniente da fonte esterna (Ufficio Stampa Consorzio Vero Volley) e pubblicato integralmente.

Foto di Luca Colnago
commenta