15 Aprile 2021 Segnala una notizia
Omicidio a Vaprio D'Adda: il ladro era un 22enne albanese

Omicidio a Vaprio D’Adda: il ladro era un 22enne albanese

21 Ottobre 2015

E’ stato probabilmente colpito sulle scale esterne della villetta di Vaprio D’Adda nella quale aveva cercato di entrare, il giovane ladro che nella notte tra lunedì e martedì è stato colpito a morte da un pensionato di sessantacinque anni, svegliato nel cuore della notte da alcuni rumori.

Questo quanto emerge dalle prime indiscrezioni filtrate dalla Procura di Milano, dove il Pm Alberto Nobili coordina le indagini svolte dai carabinieri di Vimercate.

Sarebbe inoltre stato identificato il giovane ladro, si tratta di un albanese di 22 anni irregolare in Italia (era stato espulso nel 2013), con numerosi precedenti penali alle spalle. Secondo quanto si apprende, sarebbe stato colpito da un solo proiettile al petto.  Per chiarire la dinamica però, bisognerà attendere l’esito dell’autopsia disposta sul corpo della vittima.

Altro dato emerso oggi, è che la sua fidanzata, ignara di quanto fosse accaduto al 22enne, ieri pomeriggio si era recata dai carabinieri per denunciarne la scomparsa.  Il proprietario di casa, Francesco Sicignano, questa mattina potrebbe essere stato sentito in Procura a Milano. Oltre aver detto “non volevo morisse”, più volte dopo l’arrivo dei carabinieri, l’uomo ha da subito dichiarato di essersi spaventato perché nel buio era stato sorpreso da una figura scura che brandiva una torcia accesa, oggetto effettivamente ritrovato dai carabinieri nella villetta di via Cagnola.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Commenti

  1. Fanno i lavori che gli italiani non vogliono più fare…..

Articoli più letti di oggi