15 Agosto 2020 Segnala una notizia
Il caso St arriva in Senato. I sindacati: "Ci vogliono investimenti per il futuro"

Il caso St arriva in Senato. I sindacati: “Ci vogliono investimenti per il futuro”

22 Ottobre 2015

Audizione alla commissione Lavoro del Senato per parlare del caso StMicroeletronics.

Ieri a Roma si è svolta l’audizione che ha coinvolto i vertici aziendali della multinazionale, di cui lo Stato Italiano è azionista, e i rappresentanti di Fim, Fiom e Uilm. Le preoccupazioni espresse dai rappresentanti sindacali sono state sempre quelle riguardanti la drastica diminuzione degli investimenti in ricerca e sviluppo e che porteranno ad uno sciopero il prossimo 26 ottobre, insieme ai lavoratori francesi:

St Microelectronics negli ultimi dieci anni ha perso importanti quote di mercato -dichiara Pietro Occhiuto della Fiom Cgil di Monza e Brianza – arrivando ad essere l’undicesima azienda del settore a livello globale da terza che era. In questi anni abbiamo assistito ad una strategia industriale fortemente paradossale; mentre cioè la St perdeva quote di mercato e vedeva abbassarsi gli utili di esercizio, si sono registrati incrementi notevoli dei compensi del proprio management”.

Ieri i sindacati hanno chiesto ancora una volta al governo di giocare un ruolo importante in questa vicenda, per una realtà strategica per il Sistema Italia e di cui lo Stato è anche azionista:

“Ieri in audizione abbiamo chiesto che il Governo, azionista di St Microelectronics, giochi un ruolo diverso rispetto a ciò che ha fatto fino ad ora e che imponga all’azienda un cambio di strategia industriale che punti al rilancio degli investimenti e che miri alla ricerca e lo sviluppo” conclude Occhiuto.

I membri della commissione lavoro, tra cui erano assenti i commissari di maggioranza di Pd e Ncd, hanno garantito il proprio impegno nel monitorare la situazione, vigilare sugli investimenti dell’azienda e soprattutto salvaguardare i posti di lavoro.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Lorenzo Giglio
Classe 1981, giornalista pubblicista, ho sempre cercato la verità bella o brutta che sia in tutto ciò che mi circonda. Amante dell'arte, della fotografia e soprattutto del rock, non mi tiro mai indietro se devo guardare una bella partita di calcio. Non mi piacciono gli schemi prestabiliti e trovo troppo strette le appartenenze di partito, anche perchè come dicevano i Queen: "Anyway the wind blows doesn't really matter to me".


Articoli più letti di oggi

Rientri dall’estero: nessun isolamento ma rigoroso rispetto norme igienico sanitarie

Nessun isolamento fiduciario per chi rientra da Spagna, Croazia, Grecia e Malta ma l'adozione rigorosa delle misure igienico sanitarie previste già dal Dpcm del 7 agosto 2020.

Lombardia: 97 positivi e 258 tra guariti e dimessi

Aumentano guariti e dimessi (+258), a Cremona, Lodi e Sondrio 1 solo contagio.

Ospedale di Vimercate, chirurgia “su misura” a Ginecologia

Il modello consente non pochi benefici per la donna che si sottopone ad intervento, ma anche per la stessa organizzazione sanitaria dell’Ospedale.

Referendum sul taglio dei parlamentari: quando e come si vota

Domenica 20 e lunedì 21 settembre brianzoli, e non solo, sono chiamati alle urne per esprimere il proprio voto al referendum del taglio dei parlamentari.

Piscine all’aperto: le aperture a Monza e Brianza

C'è chi apre subito e chi si prende ancora qualche giorno. Ecco come vanno le riaperture delle piscine in Brianza ai tempi del Coronavirus.