12 Aprile 2021 Segnala una notizia
Calcio Monza, Colombo risponde al Monza Club: "Sono d'accordo coi tifosi"

Calcio Monza, Colombo risponde al Monza Club: “Sono d’accordo coi tifosi”

24 Ottobre 2015

“Società, rinforza la squadra”. “Non c’era bisogno di dircelo”. Il botta e risposta tra Direttivo del Monza Club e presidente del Monza 1912, Nicola Colombo, animerà il fine settimana biancorosso, forse più dell’andamento del match di campionato di domani, quando alle ore 14.30 la squadra allenata da Alessio Delpiano affronterà in trasferta la Grumellese.

Ad accendere la miccia è stato, appunto, il Direttivo del Monza Club con un comunicato apparso sulla pagina Facebook del sodalizio: “L’inizio di campionato – si legge – ha evidenziato come la rosa attuale sia, soprattutto nella fase difensiva, inadeguata alle aspettative minime di una piazza che per blasone, strutture e numero di tifosi in Serie D non può che essere di passaggio. Pertanto chiediamo alla società di provvedere al più presto affinché l’anno in corso sia almeno propedeutico a future vittorie. A “mister” Delpiano e ai giocatori ci sentiamo di dire solo di profondere il massimo impegno, perché indossano una maglia gloriosa, che non deve essere onere ma onore, non peso ma sprone”.

calcio-monza-colomboIntercettato al palazzetto dello sport in occasione dell’evento “La Monza che riparte”, Colombo ha commentato: “Non leggo niente di nuovo. Sono d’accordo con quanto scritto nel comunicato. Lo sappiamo che dobbiamo rinforzare la squadra, dunque non ci vuole un comunicato del Monza Club per spingerci a farlo. Ripeto che noi stiamo costruendo un progetto a medio-lungo termine. Io non voglio stare a vita in Serie D. Speravamo di salire subito, ma i fatti dicono che siamo molto lontani dall’obiettivo massimo. Comunque tra dicembre e gennaio, al mercato di riparazione invernale, ci saranno sicuramente delle novità. Alcuni giocatori continueranno a far parte del progetto, altri no. Non dico che la rosa sia tutta da buttare, però dagli attuali 27 giocatori si scenderà a 20­-21 e tra l’altro questo numero comprenderà un paio di innesti. Bisogna capire che se si costruisce un organico in 3 o 4 settimane, come successo la scorsa estate, qualche errorino si può fare. Ribadisco che io voglio arrivare in Serie B perché è la categoria che merita il Monza per il centro sportivo Monzello, i tifosi, il territorio in cui opera. Posso annunciare che ho in corso quattro trattative con potenziali main sponsor: credo che prossimamente sulla maglia biancorossa compariranno più marchi”.

Dopo l’impegno di campionato a Grumello del Monte è in calendario, mercoledì prossimo, il secondo turno preliminare di Coppa Italia di Serie D. Il derby col 1913 Seregno allo stadio Brianteo è stato spostato, su richiesta del Monza 1912, dalle 14.30 alle 20.30 (in perfetta contemporaneità col match di Superlega di pallavolo maschile tra Gi Group Team Monza e Diatec Trentino, in programma nell’adiacente palazzetto dello sport, che sarà pure trasmesso in diretta da Rai Sport 2). Chi vincerà la partita secca si qualificherà ai trentaduesimi di finale, turno che vedrà entrare nella competizione le 9 squadre che la scorsa estate hanno partecipato alla Tim Cup.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Camillo Chiarino
Monzese da sempre, ma frequento assiduamente la Brianza perché amo la quiete e la natura. In particolare adoro la Valsesia, la terra dei miei antenati paterni. Giornalista professionista "tuttologo", mi piace scrivere in particolare di politica e sport. Sono tifoso di tutte le squadre cittadine di qualsiasi disciplina e seguo da vicino le partite del Monza 1912, della Vero Volley Monza e della Saugella Monza. A proposito di pallavolo, l’ho praticata per 17 anni in società della zona, ma quando capita non mi tiro indietro a giocare a nulla, soprattutto se l’invito arriva da una esponente del gentil sesso… Mi piace molto navigare in internet, visitare mostre e monumenti e assistere a concerti, in particolare di musica folk e celtica.


Commenti

  1. Possono rinforzare quanto vogliono, ma ormai siamo irrimediabilmente fuori dai giochi per la promozione. 10 punti dal Piacenza sono un abisso assolutamente invalicabile: chi può fermare una corazzata che ha praticamente spogliato i cugini della ProPiacenza dei suoi giocatori migliori, allenatore compreso? Di fatto sono una squadra di C prestata alla D. Dovrebbero fare un clamoroso harakiri per perdere 3 partite (contro chi poi? Con la Grumellese? Col Sondrio? Sarebbe più difficile perderle che vincerle…)
    Quello che si può fare è cominciare già a lavorare per il campionato 2016-17: c’è un intero anno di tempo, già al mercatino di gennaio potrebbero cominciare a mettere le mani avanti per tale obiettivo, senza stare a guardare il campionato attuale. Tanto, col livello medio che c’è in D, sarebbe più difficile retrocedere che salvarsi.

Articoli più letti di oggi