18 Settembre 2021 Segnala una notizia
Virtus Bergamo-Monza 1-1. Domenica al Brianteo arriva il Lecco

Virtus Bergamo-Monza 1-1. Domenica al Brianteo arriva il Lecco

7 Settembre 2015

Inizia con un pareggio l’avventura del nuovo Monza in Serie D. Ad Alzano Lombardo i biancorossi hanno concluso il match con la Virtus Bergamo col punteggio di 1-1.

È un risultato buono a metà: da una parte si tratta pur sempre di un punto conquistato in trasferta al cospetto di un’avversaria accreditata tra le outsider del campionato; dall’altra resta un po’ di rammarico per non essere riusciti a portare a casa l’intera posta in palio dopo essere stati in vantaggio per quasi mezz’ora. Nel bicchiere mezzo pieno inseriamo anche il bel gioco, già visto nel primo tempo dell’amichevole col Parma. In più rispetto a quella partita si è ammirato anche un valido gioco sulle fasce, nonché miglioramenti nella condizione atletica e nell’incisività offensiva, questo grazie all’inserimento nel reparto d’attacco di Soragna.

Insomma, considerando che l’obiettivo del Monza in questa stagione è semplicemente disputare un buon campionato, non ci si può proprio lamentare della squadra e del risultato di Alzano Lombardo. All’ingresso dello stadio abbiamo incrociato il presidente Nicola Colombo, al quale abbiamo chiesto se era un po’ emozionato per il suo esordio in una partita ufficiale… “Un po’ emozionato? No… sono molto emozionato!” è stata la sua risposta.

calcio-monza-stadio-alzano-ultras-sab-mbA proposito di risposta, bella è stata anche quella del tifo biancorosso: almeno 100, ma forse 200 (difficile quantificarli essendo la tribuna ospiti non di fronte alla tribuna centrale, ma di fianco) supporters brianzoli, perlopiù dei SAB e del Monza Club, sono andati fino all’imbocco della Val Seriana per sostenere i ragazzi allenati da Alessio Delpiano. Gli ultras hanno fatto il loro ingresso nello stadio Carillo Pesenti Pigna con un corteo vociante che ha dato una scossa a un ambiente bucolico, più da grigliata di fine stagione che da incontro di campionato nazionale di calcio.

A proposito invece di Delpiano, il tecnico da molti anni abitante nella vicina Albino, oggi era una sorta di “ex”, avendo militato da giocatore per quattro anni nell’Alzano Virescit, società antenata della Virtus Bergamo che, ricordiamo, è nata quest’estate dalla fusione tra l’Alzanocene e l’Aurora Seriate.

L’allenatore biancorosso ha avuto il suo bel daffare nel decidere che formazione mettere in campo perché, oltre alla defezione di D’Errico, che deve scontare tre delle quattro giornate di squalifica comminategli prima dell’ultima partita di campionato della scorsa stagione, si è trovato improvvisamente senza Cattaneo, debilitato da un malessere nelle ultime ore. Per questo motivo ha optato per la difesa a cinque, giocando senza trequartista.

Riguardo alla rosa, segnaliamo che quella del Monza è attualmente di 24 unità, in quanto in settimana il portiere Giacomo Serughetti è stato ceduto al Varese.

calcio-monza-stadio-alzano-tifosi-mbOggi ad Alzano Lombardo sono bastati pochi minuti per notare un Monza all’altezza della situazione: difesa compatta e ripartenze precise anche se un po’ macchinose. Al 7′ Cochis prova la soluzione da lontano, Romeo devia al limite dell’area piccola ma il pallone passa abbondantemente sopra la traversa. Al 10′ un cross dall’out sinistro a rientrare di Cochis trova Romeo che da fuori area spara al volo in modo sbilenco. La Virtus Bergamo risponde 1′ dopo con un sinistro dal limite di Germani che termina alto. Le due squadre prendono reciprocamente le misure e solo un pasticcio difensivo dei padroni di casa al 22′ dà l’opportunità agli attaccanti di provare a colpire: Pantaleo è però bravo a uscire dalla propria area di rigore per anticipare d’un soffio Soragna spazzando in fallo laterale. I locali crescono e al 27′ un gran destro dal limite di Germani viene respinto ottimamente in tuffo da Cetrangolo. 1′ dopo un altro brivido corre lungo la schiene dei tifosi biancorossi a causa di una palla vagante nella difesa ospite. La partita si sblocca a favore del Monza al 38′: l’ennesimo cross pennellato dalla sinistra di Cochis trova puntuale all’appuntamento col gol il 35enne Soragna che, nonostante la condizione approssimativa, anticipa tutti incornando nell’angolino. La reazione dei bergamaschi è debole e la prima frazione di gioco si chiude 0-1.

calcio-monza-stadio-alzano-giocatori-mbNella ripresa la musica cambia anche perché il caldo fa male più al Monza che alla squadra di casa. Al 5′ Mister di testa manda la palla alta di poco. 2′ dopo i biancorossi costruiscono la più bella azione corale della partita che si conclude con un cross dall’out destro di Sokoli su cui Grandi arriva di testa ma troppo debolmente per impensierire Pantaleo. Al 17′ la Virtus Bergamo pareggia: Ientile, a corto di energie, viene “bruciato” in area da Amodeo e lo affossa; per l’arbitro Miniutti di Maniago è rigore che lo stesso centravanti trasforma. Delpiano sostituisce Grandi con Pontiggia, però al 25′ è Amodeo ad avere un’ottima opportunità per raddoppiare: il suo sinistro è smorzato e Cetrangolo riesce a respingere. Vettraino rileva un Romeo a rischio di seconda ammonizione e il Monza completa la sua trasformazione in un 5-4-1 con Soragna unica punta e Vettraino e Pontiggia laterali di centrocampo. Proprio l’ultimo entrato, nonché ultimo acquisto biancorosso, al 34′ si trova tra i piedi un’occasione d’oro ma il suo pallonetto al portiere dal limite dell’area è troppo debole e finisce tra le braccia di Pantaleo. La partita si chiude col brivido perché al 47′ Germani al termine di un’azione personale fa tremare la rete, ma quella esterna. Negli ultimi secondi entra in campo anche Medhoun per Ientile.

Luca Inversini, allenatore della Virtus Bergamo, è soddisfatto: “Sullo 0-1 era dura recuperare la partita perché Delpiano vince spesso 1-0 in quanto le sue squadre dopo che passano in vantaggio si chiudono bene. Nella ripresa siamo passati al 4-2-3-1 e li abbiamo messi in difficoltà sia prima che dopo il pareggio. Sui cross commettiamo peccati di gioventù e Soragna è uno che non perdona. Comunque desidero sottolineare che Pantaleo non ha compiuto parate, mentre il loro portiere un paio. E noi abbiamo collezionato molti più calci d’angolo”.

calcio-monza-delpiano-mbDelpiano non recrimina e sfoggia il suo stile: “Il pareggio è giusto, anche se abbiamo avuto noi la palla del 2-1: quella di Vettraino era una grande occasione. Il nostro gol è stato di pregevole fattura. Il rigore era netto: siamo stati ingenui nell’episodio in questione, ma la linea difensiva di oggi era piuttosto giovane. Comunque sono molto contento del comportamento della retroguardia, anche perché la squadra avversaria è solida, ben attrezzata. È stato bellissimo sentire i tifosi vicini a noi: hanno capito che i ragazzi ce la metteranno tutta”. Quando è stata decisa la difesa a cinque? “Quando ho avuto la certezza che Cattaneo non ce l’avrebbe fatta. A quel punto dovevo dare più protezione alla porta. Con le fasce ben coperte siamo riusciti anche a fornire buone palle per Soragna e Grandi”. Domenica prossima alle ore 15 il Monza ospiterà allo stadio Brianteo il Lecco, l’unica società dove non sei riuscito a fare bene da allenatore… “Però ero in buona compagnia: ne provarono altri due dopo di me, ma la squadra retrocesse comunque… Diciamo che quell’anno a Lecco non avrei dovuto andare. Però è stata un’esperienza che mi è servita parecchio. Il Lecco di quest’anno è un avversario costruito per vincere il campionato, ma sarà dura anche per loro”.

VIRTUS BERGAMO-MONZA 1-1 (0-1)

VIRTUS BERGAMO (4-3-1-2): Pantaleo; Ravot, Anesa, Tognassi, Acerbis (21′ s.t. Zinetti); Mister (15′ s.t. Carobbio), Previtali, Zanola (37′ s.t. Lemma); Germani; Vitali, Amodeo. A disp: Bacuzzi, Morosini, Bosio, Zanga, Valietti, Biava. All.: Inversini.

MONZA (5-3-2): Cetrangolo; Sokoli, Perini, Molnar, Ientile (48′ s.t. Medhoun), Cochis; Romeo (21′ s.t. Pontiggia), Lombardi, Comentale; Grandi (27′ s.t. Vettraino), Soragna. A disp.: Petrachi, Varola, Fumana, Monguzzi, Scavetta, Tripsa. All.: Delpiano.

ARBITRO: Miniutti di Maniago.

MARCATORI: 38′ p.t. Soragna, 18′ s.t. Amodeo (rig.)

NOTE: calci d’angolo 8-2; ammoniti Zanola, Romeo, Sokoli e Ientile; recupero 1′ e 4′; spettatori 540.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Camillo Chiarino
Monzese da sempre, ma frequento assiduamente la Brianza perché amo la quiete e la natura. In particolare adoro la Valsesia, la terra dei miei antenati paterni. Giornalista professionista "tuttologo", mi piace scrivere in particolare di politica e sport. Sono tifoso di tutte le squadre cittadine di qualsiasi disciplina e seguo da vicino le partite del Monza 1912, della Vero Volley Monza e della Saugella Monza. A proposito di pallavolo, l’ho praticata per 17 anni in società della zona, ma quando capita non mi tiro indietro a giocare a nulla, soprattutto se l’invito arriva da una esponente del gentil sesso… Mi piace molto navigare in internet, visitare mostre e monumenti e assistere a concerti, in particolare di musica folk e celtica.


Articoli più letti di oggi