20 Settembre 2021 Segnala una notizia
Vestiti intelligenti, "IoT" e tanto altro per le start-up ad MB Valley

Vestiti intelligenti, “IoT” e tanto altro per le start-up ad MB Valley

24 Settembre 2015

Vestiti intelligenti, hardware e software elaborati per semplificare la vita, dispositivi per la cura del neonato. Questo e molto altro è stato il focus della presentazione di ieri “Startup your future“, targato MB Valley, Confindustria Monza e Brianza.

L’ IoT, Internet of Things o più semplicemente l’estensione di Internet al mondo degli oggetti e dei luoghi, sta assumendo sempre più un ruolo strategico nel creare sviluppo e valore per le imprese. L’interesse del mondo produttivo e della collettività verso il mercato e l’utilizzo di IoT ha creato terreno fertile per la nascita di numerose startup che operano nel settore. Questa la motivazione che ha spinto MB Valley a scegliere questo argomento per un evento (il quarto), ideato dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Monza e Brianza e dedicato alle startup innovative, tenutosi ieri, 23 settembre 2015, presso la sede di Vimercate della multinazionale Cisco.

“Secondo diverse stime – sottolinea Alberto Giacobone Presidente Commissione Innovazione gruppo Giovani Imprenditori Confindustria Monza e Brianza – entro il 2020 sono previsti circa 30 miliardi di oggetti connessi ad Internet: dal frigorifero all’automobile, dal termostato alle luci di casa, moltissimi degli oggetti del nostro quotidiano saranno connessi tra di loro ed in grado di scambiare informazioni. Per questo abbiamo voluto che MB Valley si concentrasse su questo. Sono molti i temi da approfondire di questa realtà in rapidissima evoluzione”.

Nel corso della prima parte grandi imprenditori ed esperti di settore hanno gestito una tavola rotonda parlando di vari temi, tra cui  strumenti, standard, sicurezza, interoperabilità. La seconda parte dell’evento è stata invece dedicata alla presentazione delle Startup, con una platea qualificata di imprenditori e potenziali investitori. mbvalley2-2015-mb

Semplicemente sbalorditiva e futuristica e con una potenzialità enorme, la startup “ComfTech” di Alessia Montani, che ha ideato sistemi di monitoraggio non invasivo per il controllo dei parametri fisiologici della persona, con certificazione medicale. Vestiti intelligenti, quindi, presto realtà dei nostri giorni. Certamente per esperti di settore, ma già avviata alla scalata dei colossi, è “Viper”. Presentato da Gabriele Montelisciani, il software è una suite per lo sviluppo di oggetti smart e soluzioni professionali per l’Iot. Attraverso la programmazione Pyton di schede embedded e all’integrazione con sensori, attuatori e servizi cloud, garantisce elevata riduzione del time to market. Thinglu è invece un sistema Iot integrato hardware e software per il monitoraggio e controllo in cloud di macchine ed impianti industriali. La sua missione, come spiegato da Nicola Vezzali, è applicare in modo semplice, efficace e personalizzato sulle specifiche esigenze il concetto di Iot nel mondo industriale e dei servizi di noleggio e distribuzione di macchine.   Come rendere un insieme complesso di relazioni tra strutture, reparti e persone semplice e gestibile? Holonix. Jacopo Cassina ha spiegato come l’obbiettivo del progetto sia aiutare le aziende ad innovare i loro prodotti, processi e servizi, implementando un approccio internet of things che liberi valore aggiunto nella conoscenza di ciclo di vita del prodotto.
Monitorare il bambino, così la “mamma non si ansia” è l’obiettivo di Nannly, il dispositivo che aiuta i neo genitori a crescere bambini più sani e ad avere più tempo libero. Nannly offre una serie di dispositivi Iot e wearble per la salute dei bambini da zero a 5 anni.  Ha chiuso la carrellata di start-up di ieri Alleantia, di Antonio Barbaro, che realizza la industrial internet of things plugs&play. Con il software Xpango, rende qualsiasi dispositivo elettronico connesso ed intelligente in pochi secondi, con una libreria di 3500 dispositivi e più, pronti per connettersi ad applicazioni.

“MB Valley- afferma Ivan Bizzo, Presidente Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Monza e Brianza – si conferma non solo un incubatore per nuove realtà imprenditoriali ma anche un collettore di opportunità e sinergie tra tutte le imprese. MB Valley è da 4 anni una formula vincente e un punto di riferimento per le startup innovative che in questi anni hanno trovato, grazie alla loro idea di business, investitori e partner. Attraverso MB Valley il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Monza e Brianza mette a disposizione dei neoimprenditori le risorse e l’esperienza del mondo confindustriale per supportare le imprese appena costituite nella loro crescita oltre a inserirle in modo organico nel tessuto produttivo concorrendo così ad aumentarne la competitività nel contesto di scenari globali”.

Attraverso l’iscrizione gratuita per 2 anni a Confindustria Monza e Brianza e numerosi servizi, dal tutoring al supporto per l’internazionalizzazione, MB Valley è in grado di affiancare fattivamente le startup – da quelle neocostitute a quelle già affermate – nel loro percorso di crescita.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi